Venerdì, 5 Marzo 2021
A Follonica / Grosseto

Il parrucchiere che rispetta tutti gli obblighi di legge tranne uno: multato e chiuso

Lo stop temporaneo a un'attività di coiffeur in cui il personale è stato sorpreso in flagranza a fare servizi "vietati"

Non si fermano i controlli delle forze dell'ordine sulle attività commerciali, con gli accertamenti ad hoc a tutela dell'economia legale, in una fase di grave disagio economico e sociale, e per verificare il rispetto delle norme anti coronavirus imposte dal governo per cercare di frenare la curva dei contagi. A Follonica, comune in provincia di Grosseto, la guardia di finanza ha sospeso la licenza commerciale, ha chiuso il negozio e ha multato un parrucchiere perché, in questo periodo di restrizioni per la pandemia, oltre a svolgere la sua attività principale che è consentita dalle norme anche nelle regioni in zona rossa, svolgeva anche servizi di manicure e cura della persona che, invece, in questo periodo non sono consentiti.

Multato il parrucchiere che rispetta tutti gli obblighi di legge tranne uno

I finanzieri intervenuti nel negozio hanno sorpreso in flagranza il personale che svolgeva un servizio estetico a una cliente (nello specifico, un trattamento relativo alla cosmesi delle mani). E per questo motivo hanno chiuso l'attività per alcuni giorni. Per il titolare è arrivata anche una multa (in casi del genere la sanzione può essere da 400 a mille euro).

Secondo il Dpcm in vigore, infatti, i parrucchieri possono stare aperti, i centri estetici no. I servizi di manicure e cura della persona, dunque, sono al momento vietati (anche in un'attività di coiffeur), secondo quanto specificato nell'allegato 24 del decreto del presidente del Consiglio del 3 novembre 2020. Il controllo nel negozio dell'uomo è scattato il 23 novembre da parte della tenenza della guardia di finanza di Follonica nell'ambito delle attività di polizia economico-finanziaria e di controllo economico del territorio coordinate dal comando provinciale di Grosseto.

Ieri vi abbiamo raccontato la storia di un parrucchiere che usava mascherine e appuntamenti distanziati per l'accesso dei clienti per evitare gli assembramenti all'interno del salone, ma è stato multato lo stesso: il titolare del negozio non aveva il registro delle presenze dei clienti, con i dati necessari (anagrafici e numero di telefono) che devono essere conservati per quindici giorni.

Il parrucchiere che usa mascherine e appuntamenti per i clienti ma viene multato lo stesso
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parrucchiere che rispetta tutti gli obblighi di legge tranne uno: multato e chiuso

Today è in caricamento