Martedì, 2 Marzo 2021
Milano

I pranzi e le cene con 20 persone al ristorante

Quattro locali chiusi e 58 multe a Milano. A scoprire le irregolarità la polizia locale che ha anche emesso le sanzioni per il mancato rispetto dei divieti anti contagio

Diciassette commensali hanno pranzato in un ristorante del centro di Milano in barba ai divieti anti coronavirus, seduti ai tavoli, e altri venti hanno cenato in un ristorante in zona Moscova. Sono solo alcune delle clamorose violazioni alla normativa anticontagio che la polizia locale di Milano ha sanzionato: in totale nell'arco dell'ultima settimana quattro locali sono stati chiusi per 5 giorni e 58 persone sono state multate. L’ultimo intervento, giovedì 21 gennaio ha riguardato un ristorante del centro, in via Ludovico da Viadana: al suo interno sono state trovate e poi multate 17 persone che consumavano il pranzo sedute ai tavoli.

I pranzi e le cene con 20 persone al ristorante e le multe a Milano

Altre venti persone, oltre al titolare, erano invece state sanzionate la sera di mercoledì dopo essere state scoperte a cenare ai tavoli di un ristorante in Largo La Foppa. Entrambi i locali sono stati chiusi. Stessa sospensione dell’attività per un chiosco in viale Brianza, zona Loreto, dove martedì sono stati multati due clienti seduti per la consumazione e il titolare, e per un pub in via Cesare da Sesto, quartiere San Vittore, dove domenica sera sono state effettuate 16 sanzioni per somministrazione e consumo sul posto.

"Siamo assolutamente consapevoli del momento di difficoltà concreta e profonda che sta vivendo la categoria dei ristoratori in questi mesi - ha commentato la Vicesindaco e assessora alla Sicurezza Anna Scavuzzo - e saremo al loro fianco per qualsiasi battaglia legittima e legale per ottenere aiuti e ristori. Ma non rispettare le norme in vigore mette in difficoltà ancora maggiori tutti quei ristoratori e commercianti onesti che invece si attengono alle regole. Gli interventi che portano alle chiusure temporanee non sono dunque solamente il nostro dovere, ma anche un gesto di tutela per chi si comporta con onestà".

La zone rossa in Lombardia e le regole per i ristoranti

Il Tar del Lazio deciderà lunedì 25 gennaio se la Lombardia lascerà o meno la zona rossa. Una decisione rinviata (la sentenza era attesa giovedì) perché i giudici vogliono ottenere ed esaminare gli ultimi dati disponibili, quelli relativi alla settimana 11-17 gennaio; cifre che verranno rese note dalla cabina di regia nel pomeriggio di oggi, venerdì 22 gennaio.

In base alle misure restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19 disposte dal decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2, e dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 14 gennaio 2021, nelle regioni in zona rossa è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze. Dalle 5.00 alle 22.00 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come segue:

  • dalle 5.00 alle 18.00, senza restrizioni;
  • dalle 18.00 alle 22.00, è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina (e altri esercizi simili - codice ATECO 56.3) o commercio al dettaglio di bevande (codice ATECO 47.25).

La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti ivi alloggiati. Nelle aree o negli orari in cui è sospeso il consumo di cibi e bevande all’interno dei locali, l’ingresso e la permanenza negli stessi da parte dei clienti sono consentiti esclusivamente per il tempo strettamente necessario ad acquistare i prodotti per asporto e sempre nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio. Non sono comunque consentiti gli assembramenti né il consumo in prossimità dei locali.

Quando gli spostamenti sono possibili in un altro Comune in zona rossa senza prendere la multa

colori regioni italia da 17 gennaio 2021-2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pranzi e le cene con 20 persone al ristorante

Today è in caricamento