rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Città Genova

Genova, violenta la figlia 14enne in una baracca: arrestato

Un uomo di 40 anni è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile per violenza sessuale aggravata su minore. Le indagini sono partite dopo la denuncia di una parente della quattordicenne, a cui la stessa aveva raccontato di aver subito lo stupro

VAPOLCEVERA (Genova) - Ha abusato sessualmente della figlia 14enne in una baracca della Valpolcevera, approfittando di una delle visite che aveva concordato per incontrarla: un orrore che si è consumato nei giorni scorsi, ma che soltanto oggi, dopo la convalida dell’arresto di un 40enne genovese, è stato reso noto.

Stando a quanto ricostruito dagli investigatori l’uomo, un senza fissa dimora con qualche precedente di polizia, avrebbe portato la figlia nel rifugio che spesso utilizza come ricovero per la notte e lì si sarebbe consumata la violenza sessuale. Una volta tornata a casa, la ragazzina avrebbe raccontato tutto alla nonna, che dopo avere portato la nipote in ospedale per controllare il suo stato di salute ha subito sporto denuncia alla polizia.

Gli agenti della Squadra Mobile del dirigente Marco Calì lo hanno subito rintracciato e fermato, e dagli accertamenti è emerso che all’uomo era stata tolta la patria potestà, ma poteva comunque incontrare la figlia nei giorni e negli orari stabiliti dal giudice.

In mattinata il 40enne si è presentato davanti al giudice per le indagini preliminari, Nadia Magrini, che ha convalidato l’arresto e trasferito l’uomo nel carcere di Pontedecimo. L’accusa formulata dal pm Giuseppe Longo, incaricato del caso, è di violenza sessuale aggravata.

Segui gli aggiornamenti su Genova Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genova, violenta la figlia 14enne in una baracca: arrestato

Today è in caricamento