rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Città Vicenza

Avevano imbrattato le colonne della Basilica, trovati: sono due soldati Usa

Con vernice rossa hanno sporcato le colonne della chiesa ma le immagini delle telecamere di sorveglianza li hanno scovati: cosa è successo

 Sono stati identificati i due che hanno imbrattato la colonna della Basilica palladiana di Vicenza, all'angolo tra piazza dei Signori e piazzetta Palladio. Si tratta di due soldati americani in servizio alla caserma Del Din, A.J. Jr. di 29 anni e B.M.E. di 23 anni. L'annuncio è stato dato oggi in piazza dei Signori dal sindaco Giacomo Possamai, con la vicecomandante della Polizia locale Nives Pillan.

Le immagini delle telecamere di sorveglianza

Come riporta VicenzaToday, gli agenti del comando della polizia locale e i carabinieri del Nucleo Setaf di Vicenza sono riusciti a identificare le due persone che lo scorso 23 luglio 2023 alle 2.19 hanno utilizzato vernice rossa sul monumento nazionale di piazza dei Signori, uno dei siti più visitati della città, e la terza che li accompagnava.

Dalle immagini di videosorveglianza delle telecamere comunali e da quelle fornite dai negozianti è stato possibile riconoscere i volti dei tre soggetti che da piazza Matteotti hanno raggiunto piazza dei Signori. Alcuni dettagli hanno fatto presumere che si trattasse di cittadini americani in servizio all'U.S. Army Setaf-Af, così gli agenti della Polizia locale si sono rivolti ai Carabinieri del Nucleo Setaf chiedendo di visionare le immagini delle telecamere delle caserme statunitensi della città.

I fotogrammi hanno rivelato che i tre uomini alle 2.55 sono scesi da un'autovettura all'ingresso della caserma Del Din: con la collaborazione dell'U.S. Department of Army criminal Investigation Division, è stato possibile risalire alla loro identità.

Ieri, venerdì 28 luglio, nel pomeriggio, i due uomini, che in un fotogramma si vedono davanti alla colonna della Basilica, uno intento a imbrattare la colonna, l'altro distanziato di qualche metro, in servizio al Del Din, sono stati accompagnati negli uffici dei carabinieri Setaf assieme al personale della caserma americana.

L'autore del danno ha confessato, dopo un'iniziale resistenza. Sono stati, quindi, denunciati all'autorità giudiziaria per il reato di imbrattamento di beni culturali. La vernice rossa utilizzata per l'imbrattamento, ancora in possesso di uno dei soldati americani è stata sequestrata. In base all'articolo 110-518 Duodecies “Distruzione, dispersione, deterioramento, imbrattamento e uso illecito di beni culturali o paesaggistici”è prevista la reclusione dai 6 mesi a 3 anni e la multa da 1500 a 10000 euro. La pena verrà stabilita dal giudice.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano imbrattato le colonne della Basilica, trovati: sono due soldati Usa

Today è in caricamento