Domenica, 14 Luglio 2024
Il caso

Giovanardi relatore del decreto droghe: "Come mettere Dracula all'Avis"

Scatta lo sciopero della fame e le proteste del mondo delle associazioni dopo la nomina del senatore a relatore del decreto legge sulle droghe

L'onorevole Carlo Giovanardi sarà il relatore in Senato del decreto Lorenzin, il provvedimento che riguarda droghe e tossicodipendenze, approvato con 280 sì, 146 no e due astenuti il 30 aprile e che ora passerà alla Camera.

Una notizia che ha fatto subito scattare le ire del forum droghe che ha scritto al presidente del Senato Pietro Grasso, annunciando uno sciopero della fame degli attivisti dopo che quella che è stata definita "l'ultima stupefacente provocazione".

"Essa rappresenta un insulto in primis alla ragione poi alla Corte Costituzionale che poche settimane fa ha bocciato la legge che portava il suo nome e, in ultimo, alla dignità stessa del Senato" si legge nella nota diffusa dal forum. Poco tempo fa infatti la Consulta aveva decretato con un sentenza l'incostituzionalità della legge Fini-Giovanardi, che sostanzialmente equipara droghe leggere a droghe pesanti.

Intanto anche altre realtà hanno reagito alla notizia con indignazione: Antigone, l'associazione che si occupa di diritti dei detenuti ha definito la nomina "tragica e comica allo stesso tempo".

Carlo Giovanardi quale relatore del decreto sulle droghe alla Camera dei Deputati è come mettere Dracula all'Avis" ha spiegato il presidente nazionale di Antigone, Patrizio Gonnella - Chiediamo con forza che questa nomina sia rivista il prima possibile, appellandoci al Partito Democratico, a Sinistra Ecologia Libertà e al Movimento 5 Stelle affinché non siano minimamente condizionate dalla sottocultura repressiva che Giovanardi esprime”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanardi relatore del decreto droghe: "Come mettere Dracula all'Avis"
Today è in caricamento