Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

'Immersi nel cratere', le storie di chi non si è arreso al terremoto: "Il futuro non crolla"

Le voci della speranza in un bellissimo reportage lanciato da ActionAid e Wired Italia

Foto ActionAid

Restare per reagire, restare per non arrendersi, restare per ripartire. C'è una chiave per invertire la spirale negativa innescata dalla sequenza sismica che ha devastato il Centro Italia, una chiave per ri-aprire la porta della speranza dopo mesi di inferno e difficoltà. Stefano, Assunta, Maurizio e Martina l'hanno trovata: si chiama fiducia. Si chiama resilienza. Il loro viaggio è il viaggio di tutte quelle persone che hanno fatto di un’esperienza terribile un’occasione per crescere. Uno stimolo per ridare valore alla propria vita.

Dalla distruzione alla fiducia. Dalle macerie alla solidarietà. Perché "il futuro non crolla", dice uno di loro. Stefano, Assunta, Maurizio e Martina hanno scelto di rimanere e non abbandonare la propria terra colpita duramente dagli eventi sismici di un anno fa. Sono loro i protagonisti di "Immersi nel cratere", un reportage interattivo a 360° lanciato da ActionAid e Wired Italia che trasporta il pubblico nelle condizioni di vita in Centro Italia a oltre un anno dalla prima scossa di terremoto. Quattro testimoni che rappresentano la capacità di reagire al disastro e che, attraverso il racconto di speranze, paure e aspettative, accompagnano lo spettatore in un’esplorazione immersiva senza alcun tipo di mediazione.

Come si vive oggi nelle zone martoriate dal terremoto? Il cratere sismico - all’inizio compreso per la maggior parte tra le province di Ascoli Piceno e Rieti - si è allargato dopo le scosse tra il 26 e il 30 ottobre colpendo più duramente anche la provincia di Macerata e Perugia e peggiorando la situazione di tante zone. A oltre un anno dalla prima scossa del 24 agosto 2016, la ricostruzione non è ancora cominciata e lo stato di emergenza è stato prolungato fino al 28 febbraio 2018. La rimozione delle macerie procede molto a rilento, mentre il numero degli sfollati è di 30mila.

immersi nel cratere2-2

A un anno dal terremoto: le storie di Stefano, Assunta, Maurizio e Martina

La passione di una vita, però, può essere più forte di tutto, anche del senso di precarietà dettato dalla paura. Come nel caso di Maurizio, dirigente scolastico di Camerino (Macerata) che è riuscito a garantire lo svolgimento delle lezioni anche dopo che "il segnatempo" - come una sua alunna ha definito il terremoto - ha cambiato per sempre le loro vite.

"Questo terremoto mi ha insegnato molto, moltissimo. La vita è una e rischi di perderla per delle stupidaggini", dice Stefano, fornaio di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) con un grande amore per la sua terra e il suo lavoro. Ecco la sua storia:

Assunta, tessitrice di Campotosto (L'Aquila), sta facendo tutto il possibile per proseguire la sua professione nel paese in cui è cresciuta. Ha deciso di restare perché "non riesco ad immaginare un posto migliore di questo per fare questo lavoro". Ed è per questo che la serranda della sua bottega non è mai abbassata.

Martina, giovane di Visso (Macerata) con la passione per il pattinaggio artistico a cui ha dovuto rinunciare dopo il crollo del palazzo del ghiaccio, racconta di come il ristorante di famiglia sia diventato un punto di riferimento e di ritrovo per tutta la comunità cittadina costretta ad abbandonare le proprie case. La sua forza in questi mesi? L'amore della sua famiglia e la voglia di farcela.

Assunta, Martina, Maurizio e Stefano sono solo alcune delle persone che ActionAid ha incontrato durante quest’anno di attività in Centro Italia. Attraverso il progetto SIS.M.I.CO., ActionAid intende garantire informazione trasparente, ascoltare i bisogni delle comunità e agevolare il dialogo con le istituzioni, nonché monitorare la gestione dell’emergenza e della successiva ricostruzione. L’intervento è strutturato su quattro pilastri fondamentali: una piattaforma informativa (https://terremotocentroitalia.info), l’attività con le scuole, il supporto alle comunità e all’associazionismo, i servizi alla cittadinanza.

Concept e credits di “Immersi nel cratere”: Altera studio

Per saperne di più sul lavoro di ActionAid nel Centro Italia: https://www.actionaid.it/terremoto-centro-
italia-nostro-intervento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Immersi nel cratere', le storie di chi non si è arreso al terremoto: "Il futuro non crolla"

Today è in caricamento