rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Torture e abusi / Reggio Emilia

Incappucciato e preso a calci e pugni in faccia da 14 agenti: "In carcere atti contro la dignità umana"

La procura di Reggio Emilia ha incriminato 14 agenti della polizia penitenziaria per atti di tortura riservati a un detenuto che doveva essere portato in isolamento

"Incappucciato con la federa di un cuscino", atterrato "con uno sgambetto" e "immobilizzato a terra". Poi "colpito con calci e pugni in viso e sul corpo" e calpestato dagli agenti penitenziari. È la sequenza da film dell'orrore del pestaggio ai danni di un detenuto tunisino avvenuto nel carcere di Reggio Emilia. Il detenuto è stato poi denudato, percosso ancora e lasciato per quasi un'ora in una cella di isolamento. A soccorrerlo un medico, ma solo quando ha rotto il lavandino della cella e, per richiamare l'attenzione, ne ha gettato i cocci contro le pareti e poi li ha usati per procurarsi delle ferite così profonde che il suo sangue ha "allagato il corridoio".

È il procuratore capo di Reggio Emilia, Gaetano Calogero Paci, ha raccontare i dettagli agghiaccianti del trattamento inflitto al 40enne il 3 aprile scorso, così come accertato dalla procura che ha portato alla denuncia di 14 agenti penitenziari per modalità che Paci definisce "disumanizzanti, degradanti, contro la dignità umana". Gli agenti, poi, nelle loro relazioni di servizio, per giustificare il fatto avrebbero riferito che il detenuto "aveva opposto resistenza (fatto non accertato) che avesse delle lamette con le quali si opponeva alla misura, fatti che non trovano alcun riscontro nelle immagini delle telecamere. Alcuni di loro avevano anche sporto denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Le violenze nel carcere di Reggio Emilia

A inchiodare gli agenti, oltre ai filmati delle telecamere, anche le testimonianze di altri operatori e detenuti che hanno assistito all'aggressione. Il detenuto di origini tunisine all'epoca dei fatti era stato da poco trasferito dal carcere di Bologna ed era appena uscito dall'ufficio del direttore dove aveva ricevuto una sanzione disciplinare che si traduceva in un periodo di isolamento. Nel tragitto fino alle celle di isolamento è stato percosso dagli agenti coinvolti nel pestaggio che gli hanno procurato danni fisici guaribili in 20 giorni di prognosi, oltre che psichici. Il 40enne è stato ora trasferito in un'altra casa circondariale.

La Procura di Reggio Emilia aveva richiesto misure cautelari per 14 agenti che hanno preso parte al pestaggio: tutti uomini, di varia età e vario grado di esperienza, "dagli ultimi assunti ad agenti con vent'anni di servizio", chiosa Paci. Per lunedì sono stati fissati per i 10 destinatari delle misure cautelari gli interrogatori di garanzia.

Il caso richiama alla memoria quanto accaduto a Verona, dove a giugno quattro agenti e un ispettore di polizia sono stati arrestati per presunti episodi di violenza avvenuti tra il luglio 2022 e il marzo 2023. In particolare due poliziotti sono accusati non solo di aver picchiato una persona sottoposta a fermo di identificazione, ma anche di averla costretta a urinare nella stanza. Poi i due avrebbero spinto la vittima in un angolo e l'avrebbero fatta cadere a terra usandola ''come uno straccio per pulire il pavimento''. In un altro caso un agente avrebbe sferrato a una persona uno schiaffo così ''vigoroso da fargli perdere i sensi per alcuni minuti''.

"Dopo l'inchiesta di Verona arriva questa altra brutta pagina" commenta la senatrice pentastellata Anna Bilotti, componente della commissione Giustizia di Palazzo Madama. "Ribadiamo che quando la violenza arriva da chi rappresenta lo Stato la sconfitta per tutti noi è doppia e le stesse istituzioni devono essere intransigenti. E pensare che c'è chi si permette di mettere in dubbio questo reato fondamentale, una norma di civiltà che esiste a tutela dell'integrità fisica e psicologica delle persone". "Al contrario, il reato va rafforzato e per questo è all'esame della commissione Giustizia del Senato un mio disegno di legge", conclude Bilotti.

Ilaria Cucchi: "Ma chi ha paura del reato di tortura?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incappucciato e preso a calci e pugni in faccia da 14 agenti: "In carcere atti contro la dignità umana"

Today è in caricamento