rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024

La riflessione

Marianna Ciarlante

Giornalista

Mare Fuori, un fenomeno o una meteora?

Quando tutti dicono che una serie è bella, imperdibile, fenomenale, sembra quasi debba piacerci per forza, un po' come accade con la moda. Quando un particolare tipo di abbigliamento è di tendenza allora tutti iniziano a indossarlo, che piaccia davvero o meno. Questo, dopotutto, è il potere della moda, o per dirla in termini moderni, della viralità. E se fino a poco fa a diventare virali erano solo i balletti di TikTok, adesso lo diventano anche le serie tv ed è proprio quello che è accaduto con una serie tv di cui tutti stanno parlando da mesi, Mare Fuori. Ma noi vogliamo riflettere sull'ascesa di popolarità di questa serie italiana che racconta la vita dei giovani detenuti del carcere minorile di Napoli e che forse sarebbe più corretto definire fiction Rai, dato che è proprio il primo canale del servizio pubblico televisivo italiano a distribuirla. Se solo recentemente è finita sulla bocca di tutti diventando la serie più seguita (e amata?) in Italia, Mare Fuori, in realtà, è una serie abbastanza datata, in onda già dal 2020. Ma perché se ne parla solo ora dopo tre anni dal suo debutto? Il merito di questa ondata di clamore, forse, è da ricercare non tanto nella bellezza della serie - se fosse stata un gioiellino se ne sarebbe parlato già da subito - ma in altri fattori. Quali? Viene da pensare all'ospitata del cast di Mare Fuori al Festival di Sanremo di quest'anno, al fatto che la sua sigla viene propinata un po' ovunque, dai social alla tv, o ancora al monologo di Francesca Fagnani, sempre a Sanremo 2023, sui giovani detenuti che in qualche modo è stato un rimando alla trama della serie e poi alle polemiche sul divismo degli attori di Mare Fuori lanciate da Giulia Salemi e, senza dubbio, alla grande spinta data alla serie da Chiara Ferragni che, per sua natura di influencer, non ha potuto che influenzare i gusti degli italiani anche in fatto di serie tv.

E così, Mare Fuori è diventata all'improvviso la serie da guardare per forza, quella da seguire a priori, quella i cui attori sono i più belli di tutti, la serie da iniziare a vedere senza neanche sapere di cosa parla - a esclusione dei veri fan che hanno seguito questa storia dall'inizio -, l'unica scelta possibile per un pubblico che vuole sentirsi incluso in una conversazione che sembra accomunare l'Italia intera. Ma Mare Fuori è davvero una bella serie che merita tanto clamore oppure è solo una meteora, una moda da seguire la cui popolarità di spegnerà con l'arrivo del prossimo fenomeno televisivo? Dopo aver iniziato a vedere questa serie, per riuscire a capire come mai tutti ne sono ossessionati, la risposta a questo quesito è decisamente virata verso la seconda opzione e cioè che Mare Fuori è più una moda che un prodotto fenomenale. 

Se si apprezzano le tematiche trattate come quelle legate alla fragilità della psicologia giovanile, la salute mentale, la lotta tra l'essere un bravo ragazzo ed essere costretto a diventare "cattivo" per sopravvivere, la speranza poter vivere anche dopo essere stati in carcere, la facilità con cui una scelta sbagliata può rovinarci la vita, Mare Fuori di per sé non ha nulla di così originale e nulla in più delle classiche fiction che da anni dominano le prime serate Rai. Si tratta di una serie che segue il filone, ormai desueto, del tema del carcere (che titoli come Prison Break, Vis a Vis, Orange is the New Black hanno già esplorato anni fa), è un titolo che inserisce l'elemento giovanile e la riflessione sulla fragilità psicologica degli adolescenti (che però una serie come Tutto chiede Salvezza di Netflix ha portato sullo schermo con molta più profondità e intensità) e butta dentro alla storia i classici drammi d'amore che, vuoi o non vuoi, piacciono sempre, nulla più.

Quindi, anche se Mare Fuori ora sta vivendo il suo momento di gloria, si ha come la sensazione che, proprio come accade con tutte le mode, una volta affievolita la fiamma del successo, si passerà avanti, senza troppi problemi, con la prossima storia con cui ossessionarsi.

Le migliori serie italiane di Netflix

Si parla di

Mare Fuori, un fenomeno o una meteora?

Today è in caricamento