Sabato, 23 Ottobre 2021
Vip

Alessandro Cattelan: "Il mio primo tiro di canna? L'anno scorso"

Il conduttore di X Factor si racconta a cuore aperto in un'intervista rilasciata a Vanity Fair

A vederlo ora, brillante e impeccabile al timone di X Factor, nessuno immaginerebbe mai che Alessandro Cattelan tanti anni fa era un adolescente fragile e introverso, che passava i pomeriggi da solo, chiuso in casa, a parlare con amici immaginare. Invece è proprio questo che il ritratto che il conduttore ha fatto di sé in un'intervista a Vanity Fair, dove si è raccontato senza filtri.

"Di tempo per stare per conto mio, da ragazzo, ne ho avuto tantissimo - ha spiegato - Passavo tutte le domeniche invernali chiuso in camera, con Tutto il calcio minuto per minuto in sottofondo, giocando a pallone da solo e parlando con gente che non c'era. Se sul campo i miei eroi prdevano, ce la mettevo tutta. Ero convinto che più ci davo dentro e pià l'Inter ne avrebbe tratto vantaggio. Non avevo un amico immaginario, ne avevo dieci".

Poi è arrivato Andrea, quello che ancora oggi è il suo migliore amico, e con lui ha iniziato ad affacciarsi nel mondo. Tante avventure, ragazzate, ma la droga l'ha sempre tenuta alla larga. "Molte birre, ma nessuna droga - ha detto senza mezzi termini Cattelan - La prima, anzi il primo e unico tiro di canna della mia vita l'ho fatto l'anno scorso. Me l'hanno passata, ho aspirato, non mi ha fatto nulla, ho subito perso interesse per la questione e il resto l'ha fatto la mia mania per il controllo. Preferisco sapere cosa sto facendo ed essere sempre in grado di reagire, gestire le situazioni, sapere cosa e come rispondere".

Tutto lavoro e famiglia Alessandro Cattelan. Sposato dal 2014 con Ludovica Sauer, la coppia ha due figlie: Nina, di 2 anni, e Olivia, nata lo scorso febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Cattelan: "Il mio primo tiro di canna? L'anno scorso"

Today è in caricamento