Venerdì, 16 Aprile 2021
dettagli tutt'altro che irrilevanti

Ilary Blasi: “Chiamatemi con il mio cognome. Non sono solo la signora Totti”

La conduttrice si è raccontata in un'intervista al settimanale 'Grazia' ammettendo una certa diffidenza nei confronti delle donne che prendono il nome del marito

Ilary Blasi

Dici Ilary e subito pensi a lei, alla bionda conduttrice romana che tra qualche giorno tornerà in tv al comando della squadra di naufraghi in partenza per l’Isola dei Famosi. Il cognome, Blasi, pare un dettaglio omettibile ormai, non necessario per individuarla nel mondo dello spettacolo che la riconosce per la popolarità guadagnata negli anni a colpi di programmi tv, ma anche in quanto moglie dello storico capitano giallorosso, al contrario suo, individuato più con Totti che con il comune nome di battesimo.

E proprio l’argomento ‘cognome’ è stato tra i tanti affrontati dalla presentatrice 39enne in un’intervista al settimanale Grazia: “A me il mio cognome piace e Ilary Totti suona male. Poi, in realtà, il mio cognome non lo usa mai nessuno. Mi chiamano tutti Ilary e basta. Se parlano di noi sui giornali non scrivono mica Totti e Blasi, sempre Totti e Ilary”, ha affermato, ribadendo la fierezza per il cognome di nascita che il matrimonio non ha certo messo in secondo piano rispetto a quello del marito, come invece accaduto per donne illustri del calibro di Michelle Obama.

“Sto leggendo Becoming, l’autobiografia dell’ex first lady Michelle Obama Mi piace perché sottolinea l’importanza della trasmissione di valori all’interno della famiglia. C’è solo una cosa che non mi convince, almeno per ora, ma non ho ancora finito il libro”, ha spiegato. Cosa non la convince? “Che una donna di tale intelligenza, carisma e personalità abbia adottato il cognome di suo marito. Anche il libro è firmato Michelle Obama e basta. Non mi capacito”.

Totti, la foto per il compleanno della figlia Isabel: "Una Ilary in miniatura" 

Ilary Blasi pronta all’Isola dei Famosi

Lunedì 15 marzo Ilary Blasi inizierà la sua nuova esperienza come timoniera dell’Isola dei Famosi: “Quest’anno sarà più che mai un esperimento antropologico: ci saranno due gruppi di naufraghi divisi, uno più verace, più ‘de core’, e un altro più sofisticato, più intellettuale. Penso che dopo questo lungo periodo triste, L’Isola sarà una fuga, un’evasione verso un sogno di spazi aperti e natura che farà bene a tutti noi”, ha affermato la conduttrice che, quanto all’utilizzo dei social, si ritiene una utente come tanti.

“Spio gli altri come fanno tutti. Posto un giorno e poi per una settimana più nulla. Un po’ mi diverte e un po’ mi stufa. I social sono una grande palcoscenico con tanti oblò, un minestrone di cose più o meno utili”, il suo parere: “Nell’ultimo anno, poi, in cui tutti siamo stati a casa e facciamo le stesse cose, per me la noia da social è arrivata alle stelle. Certo, liberarsene è difficile. Ormai, appena abbiamo un minuto libero, tutti prendiamo il telefono e apriamo Instagram, invece di leggere un libro”. 

Ilary Blasi, Francesco Totti e i loro tre figli (Cristian, 15 anni, Chanel, 13 e Isabel che proprio ieri ha compiuto 5 anni) saranno al centro di una serie tv attesissima, “Speravo di morì prima”, in onda a partire dal 19 marzo su Sky Atlantic e in streaming su Now TV. Tra i tanti aneddoti, la serie svela proprio il rapporto tra Francesco e Ilary, a partire dal primo incontro, fino alla costruzione di una delle famiglie più belle del mondo dello spettacolo. 

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilary Blasi: “Chiamatemi con il mio cognome. Non sono solo la signora Totti”

Today è in caricamento