rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Vip

"Esci le canzoni belle, non la fi**", Nina Zilli chiarisce la frase su Elodie

La cantante smentisce di aver attaccato la collega sui social e tuona contro i giornalisti

Bufera su Nina Zilli dopo il tweet al vetriolo di qualche giorno fa, che in molti hanno dedotto fosse rivolto a Elodie (dopo le ultime foto bollenti pubblicate sui social). La cantante torna sui social non solo per smentire tutto e chiarire la vicenda, ma anche per tuonare contro i giornalisti che hanno lanciato la notizia come un chiaro attacco nei confronti della collega. 

"Rule n. 1, consiglio a chi volesse mai intraprendere la carriera da cantante e/o cantautrice, esci le canzoni belle, non la pheega" aveva scritto Nina Zilli, senza mezzi termini. A chi l'accusa di aver punzecchiato l'interprete di "Andromeda" e altre hit di successo, oggi risponde: "Leggo che avrei attaccato Elodie? Ma siete pazzi? Sotto il primo tweet ho anche precisato 'noto una tendenza mondiale che purtroppo produce musica orrenda e l'immagine prevale su tutto, mancando nel contenuto'. Complimenti alle testate che hanno inventato! Bravi". La cantante continua: "Vi eravate forse persi il tweet che spegneva immediatamente questa inesistente polemica? Eccolo, magari rivedete i vostri titoli... E magari mi chiederete scusa per avermi rivoltato addosso vagonate di odio?". Ed eccolo quel commento di cui parla: "È un consiglio. Spostare il piano da una riflessione personale, da cantautrice che mondialmente vede questa tristezza, ad una polemica, lo trovo scorretto, poco edificante e fuori tema. Non ce l'ho con nessuno, non polemizzo. Mi auguro che le nuove generazioni facciano meglio. La musica è pur sempre un'arte - si legge ancora - Che ci è stata vietata fino all'inizio del '900. Ora che possiamo farla, facciamola come si deve, non uniformiamoci al mondo maschilista, dimostrandoci le più maschiliste di tutte. Facciamoci valere per quel che produciamo artisticamente. Questo è". 

Il commento di Luca Bizzarri

Nina Zilli, dunque, si riferiva a qualcosa di generalizzato, che avviene "mondialmente" - come ha scritto - e l'insinuazione su Elodie sarebbe del tutto strumentale. A chiudere la discussione un ultimo tweet, ancora più duro: "Cari odiatori e analfabeti funzionali (che guarda caso nn mi seguite mai), vi ripeto in altro modo magari vi entra in testa: vuoi fare la cantante/cantautrice? Prima pensa ai contenuti poi al resto. Se nn va bene questo siete privi di contenuti e incapaci". Tra i commenti anche quello di Luca Bizzarri, che getta benzina sul fuoco: "È così: c'è gente che al posto di appoggiare una carta sopra un pos preferisce prendere una carta (a volte la stessa) andare in un bancomat (che se non è della tua banca ti fa pure pagare) ritirare del denaro e quando lo finisce rifare da capo. Invece di appoggiare. Poi votano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Esci le canzoni belle, non la fi**", Nina Zilli chiarisce la frase su Elodie

Today è in caricamento