rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Vip

Chi è Ruggiero Del Vecchio, il pensionato di Viva Rai2: "Così Fiorello mi ha cambiato la vita"

L'ex sarto 83enne è presenza fissa del cast del programma mattutino dello showman: "Rosario è una grande persona: ha un cuore buono", ha raccontato

Ogni mattina accanto a Fiorello nella diretta di Viva Rai2! c'è anche lui, Ruggiero Del Vecchio, simpatico pensionato 83enne ormai volto immancabile del programma di successo di Rai2. Sono dieci anni ormai che l'uomo è parte integrante dello staff dello showman, protagonista insieme a lui di Edicola Fiore e rimasto nel tempo sempre al suo fianco. 

Ma chi è Ruggiero Del Vecchio? E chi era prima di diventare un personaggio riconosciuto e amato dal pubblico? A raccontarlo è stato lui stesso in un'intervista al Corriere della Sera dove ha ripercorso la sua vita e anche l'incontro con Rosario Fiorello da cui è partita la loro collaborazione professionale e anche una bella amicizia.  

Dietro le quinte di "Viva Rai2": il risveglio all'alba nel quartiere di Fiorello

L'incontro con Fiorello

Tutto è partito da un incontro in un bar dove faceva colazione: "Abbiamo iniziato a parlare. A un certo punto mi ha detto, Ruggiero che ci canti? E ho intonato Na gita a li castelli. Lì l'ho conquistato" ha raccontato l'uomo, da sempre fan di Fiorello: "Guardavo Stasera pago io: lui è bravo in tutto e sa fare tutto. Ma adesso per me è diventato uno di famiglia, gli voglio bene: è dieci anni che ci frequentiamo. Lo considero un figlio". Oggi Ruggiero è conosciuto da tutti, ma di fama non vuole sentire parlare: "Quando mi fermano i bambini mi emoziono: li abbraccio, sono i miei nipoti. Ma non sono famoso e rimango scettico quando mi chiedono l'autografo. Io non sono nessuno" ha precisato.

Quando Ruggiero Del Vecchio faceva il sarto

Ruggiero Del Vecchio è originario di Margherita di Savoia e aveva 12 anni quando iniziò a fare il sarto: "Adesso non lo faccio più, mi diletto a fare le riparazioni a figli, nipoti e a Rosario: se ha bisogno di me sono sempre disponibile. Fargli un orlo per me è una passeggiata (...) Il mio lavoro mi ha dato molte soddisfazioni: mi ha permesso di comprarmi un negozio e un appartamento. Lavoravo dalle cinque alle dieci di sera... poi mia moglie è venuta a mancare, ci sono stati dei problemi e l'ho chiusa".
Oggi la speranza è quella di continuare a fare tv "fino a che il padre eterno mi darà la salute. Mi diverto: ogni mattina metto la sveglia alle quattro, faccio mezz'ora di macchina e arrivo in via Asiago. Poi sono a disposizione, se hanno bisogno di me ci sono. Si improvvisa", ha raccontato parlando della trasmissione televisiva che gli consente di mettere in pratica la sua grande passione del canto. 

Grandissima è la gratitudine che sente verso Rosario Fiorello: "Tutto è successo perché ho conosciuto Rosario, altrimenti Ruggiero stava lì con i suoi sogni nel cassetto. Invece sono riuscito a fare cose che mai avrei immaginato", ha aggiunto, "Rosario mi ha dato la possibilità di trovarmi degli amici. Il gruppo che si è creato è forte: seguiamo Rosario quando fa i suoi spettacoli. Ci vediamo tutti i giorni". Un'amicizia sincera che procede anche quando le telecamere si spengono nel weekend: "Ci vediamo anche sabato e domenica, pure con Rosario. Solamente andiamo in un altro bar. Rosario è una grande persona: ha un cuore buono", ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Ruggiero Del Vecchio, il pensionato di Viva Rai2: "Così Fiorello mi ha cambiato la vita"

Today è in caricamento