rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Il divo

Cent'anni fa nasceva il divo ribelle di Hollywood: in un libro la vita di Marlon Brando

'Le canzoni che mi insegnava mia madre' in libreria dal 29 marzo, edito da La Nave di Teseo

Sono trascorsi 100 anni dalla nascita di uno dei divi più controversi e inafferabili del cinema hollywoodiano. Per celebrare l'affascinante figura di Marlon Brando - Don Vito Corleone ne Il padrino e il dannato colonnello Kurtz in Apocalipse Now, tra le tante interpretazioni sul grande schermo -, La Nave di Teseo manda in stampa l'autobiografia dell'attore, scritta con il giornalista statunitense Robert Lindsey, nella traduzione di Annabella Caminiti e con prefazione di Giulio Base. Il volume - Le canzoni che mi insegnava mia madre - è proposto con un'appendice fotografica di 64 pagine: sarà disponibile in libreria a partire da venerdì 29 marzo.

"Ho sempre considerato la mia vita una questione privata, che non doveva interessare nessuno, tranne la mia famiglia e le persone che amo - scrive Brando nel volume -. Fatta eccezione per alcuni temi morali e politici che mi hanno spinto a prendere una posizione, per tutta la vita ho cercato di restare in silenzio. Ora ho deciso di raccontare la mia vita per separare la verità da tutte le leggende inventate su di me, perché questo è il destino di chiunque sia travolto dal vortice distorto della celebrità".

Marlon Brando, ultimo mito del cinema, l'attore che più di ogni altro ha cambiato il modo di recitare davanti alla macchina da presa, ha raccontato la storia della sua vita, attraverso pagine feroci e sincere: dai ricordi commoventi dell’infanzia al suo impegno da attivista che ha sconvolto l’America puritana, dai rapporti focosi e incostanti con le donne agli scontri con gli studios di Hollywood, fino al sogno di un paradiso incontaminato su un atollo della Polinesia.

Marlon Brando

Marlon Brando (1924-2004), uno dei più grandi attori della storia del cinema, ha recitato in più di quaranta film lungo cinquant’anni di carriera. Per otto volte candidato agli Oscar, è stato premiato come migliore attore nel 1955 per Fronte del porto e nel 1973 per Il Padrino. La rivista “Time” lo ha inserito tra le 100 personalità più influenti del ventesimo secolo. 

La copertina

Autobiografia Marlon Brando

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cent'anni fa nasceva il divo ribelle di Hollywood: in un libro la vita di Marlon Brando

Today è in caricamento