rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

Tutti contro Manuela Arcuri e "Pupetta - il coraggio e la passione"

Trionfo di ascolti per la fiction di Canale 5 ma Twitter la mette alla berlina per i momenti di comicità involontaria e l'Aiart la accusa di essere "diseducativa". Selvaggia Lucarelli: "Pupetta Maresca era una camorrista. Assassina. Usuraia. Delinquente. Quindi il coraggio e la passione di 'sta cippa".

La prima puntata della fiction "Pupetta - Il coraggio e la passione" con Manuela Arcuri si è aggiudicata la gara degli ascolti per la prima serata di giovedì, arrivando a 4 milioni e 994mila spettatori con il 19,1 di share.

Un successo che non sembra scalfito né dall'ironia che ha accompagnato la messa in onda della fiction su Canale5 da chi si è divertito a commentare in diretta su Twitter né dalle proteste contro l'argomento e la scelta di presentare Pupetta Maresca, vedova di un boss camorrista che decide di farsi giustizia da sola uccidente il presunto mandante dell'omicidio.

La maggior parte dei commenti erano rivolti alle capacità attoriali di Manuela Arcuri.La cadenza dialettale dell'attrice di Latina poco si adattava all'accento partenopeo richiesto per il ruolo e, come ha fatto qualcuno su Twitter, "ad ogni battuta della Arcuri, un teatro nel mondo chiude". Ironia a parte, molti commenti riguardano la scelta di presentare la vedova omicidia di un camorrista come eroina di una fiction da prima serata.

Sull'argomento è intervenuta anche l'Aiart, l'associazione di telespettatori cattolici. "Numerosi telespettatori hanno manifestato reazioni negative sulla fiction 'Pupetta Maresca' in onda su Canale 5. La fiction è antieducativa, in quanto presenta come eroina, una donna di un clan camorristico di Castellammare di Stabia, legata ad ambienti della malavita napoletana, assassina e condannata per omicidio a 18 anni di carcere", dice il presidente dell'Aiart Luca Borgomeno, che chiosa: "Tra l'altro è una fiction recitata male e con situazioni al limite del grottesco. Speculare, come fa la fiction per motivi di cassetta, su un doloroso fatto di cronaca, senza preoccuparsi di trasmettere, soprattutto ai giovani un messaggio devastante, è un fatto gravissimo: un'ennesima prova del degrado della tv italiana. E Mediaset, conquista altri punti nella competizione aperta con la Rai a fare 'mala-education".

E non poteva mancare l'opinione della blogger Selvaggia Lucarelli: "Il coraggio e la passione. Il coraggio del regista nel dare il ruolo di Pupetta alla Arcuri e la passione degli italiani per 'ste oscenità", ha scritto la Lucarelli, sottolineando anche le perplessità - diciamo così - sul contenuto della fiction: "Ah. E già che ci siamo: Pupetta Maresca era una camorrista. Assassina. Usuraia. Delinquente. Quindi il coraggio e la passione di 'sta cippa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti contro Manuela Arcuri e "Pupetta - il coraggio e la passione"

Today è in caricamento