rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Spettacoli&Tv

Bufera su Povia per la battuta omofoba, Luxuria: "Un cervello mancato e poco aggiornato"

Le parole del cantautore in diretta a 'Vieni da me' hanno alzato un polverone. Il web lo condanna

"Amo fare le pulizie, sono un gay mancato". Questa la 'battuta' di Povia che mercoledì pomeriggio ha fatto infuriare Caterina Balivo a 'Vieni da me', ma ad indignarsi per le dichiarazioni del cantautore è anche il web. 

Neanche il tempo di finire il collegamento che la polemica era già esplosa sui social. A fare da apripista al popolo della rete, Vladimir Luxuria: "Povia ha detto a 'Vieni da me' che si sente un 'gay mancato' perché amava fare le pulizie di casa - ha twittato - Un uomo non smette di essere tale se collabora in casa e non è dedito solo alla clava. Un'idea del maschio cavernicolo tipico di chi è un 'cervello mancato e poco aggiornato'". A fare da cassa di risonanza all'attivistà Lgbt tantissimi altri utenti e #Povia, nel giro di poche ore, schizza in cima ai trend. Da "Non invitatelo più" a "Niente di nuovo sotto il sole, le sue posizioni sono note", fino ad affermazioni più nette "Si rivela sempre più per quello che è: italiano medio, ignorante, omofobo", molte le reazioni indignate degli internauti. 

Povia non è nuovo a questo tipo di provocazioni, che gli attirano spesso critiche e contestazioni. Da 'Luca era gay', la canzone che portò a Sanremo nel 2009 sul tema dell'omosessualità, il cui refrain è ormai arcinoto ('Luca era gay, e adesso sta con lei'), e che raccontava la storia di un giovane che cambia orientamento sessuale, alle sue più volte esternate convinzioni negative sulle unioni civili e a sostegno del Family Day.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera su Povia per la battuta omofoba, Luxuria: "Un cervello mancato e poco aggiornato"

Today è in caricamento