rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
il profilo / Ucraina

Chi è Valery Zaluzhny, il capo dell'esercito ucraino

Nominato nell'estate del 2021 dal presidente Zelensky, oggi Zaluzhny resiste all'invasione russa dell'Ucraina

Il generale Valery Zaluzhny è il capo dell'esercito ucraino. Il ruolo è più delicato del solito di fronte all'invasione russa del Paese, in cui Zaluzhny agisce come uno dei principali artefici dei successi ucraini, anche oltre i pronostici più ottimisti. Non è però la prima volta che Zaluzhny combatte contro i russi e oggi alcune sue esperienze ed azioni passate stanno tornando parecchio utili nella difesa del suo Paese. Mentre i carri armati russi superavano il confine ucraino nei primi giorni dell'invasione, Zaluzhny prometteva di "infliggere le massime perdite all'aggressore" dicendo che avrebbe dato ai russi il "benvenuti all'inferno".

La biografia di Valery Zaluzhny 

Zaluzhny è stato nominato Comandante in capo delle forze armate ucraine dal presidente Zelensky nella recente riorganizzazione dell'alto comando, ed è in carica solo dal luglio scorso. La sua esperienza militare è decennale. Nato nel luglio 1973 nel distretto di Zhytomyr, città a 160 Km dalla capitale Kiev, nel 1997 si è laureato all'Istituto militare di Odessa e dieci anni dopo all'Accademia di difesa nazionale per poi gestire la 24esima brigata e nel 2009 la 51esima meccanizzata. Nel 2014 ha preso parte alla difesa dell'Ucraina quando i separatisti sostenuti dalla Russia hanno proclamatol'indipendenza delle repubbliche del Donbas di Luhansk e Donetsk, nell'est del Paese. In quell'occasione l'esercito ucraino non fu in grado di difendere i propri territori mostrando diverse lacune. Ma gli ufficiali del tempo, tra cui Zaluzhny, dicono che gli errori fatti nel 2014 li hanno resi più pronti per le battaglie che stanno affrontando adesso. 

Valery Zaluzhny, capo dell'esercito ucraino

Il generale Zaluzhny fa parte della prima generazione di soldati dell'esercito ucraino che ha iniziato il processo di emancipazione dalle catene di comando e dai metodi ereditati dall'epoca sovietica. Zaluzhny è stato incaricato di modernizzare l'esercito, anche per renderlo operativo con le forze della Nato. 

Le esercitazioni dell'estate 2021

Zaluzhny ha addestrato le forze ucraine all'utilizzo di armi moderne come droni e missili anticarro di ultima generazione. Le esercitazioni, soprattutto con le forze britanniche e americane, sono state frequenti e alla luce della guerra in Ucraina risultano preziose. L'anno scorso, nell'estate del 2021, Zaluzhny ha coordinato esercitazioni su larga scala delle forze armate vicino a Rivne, in cui l'esercito ucraino ha utilizzato le sue armi più recenti, tra cui il drone Bayraktar e i sistemi missilistici anticarro Javelin. Sono due delle armi più utilizzate nel conflitto in corso che stanno permettendo all'Ucraina di difendersi dall'invasione dell'esercito russo, superiore in uomini e mezzi. 

Il drone Bayraktar è di fabbricazione turca e può essere armato di alcuni tipi di munizioni, tra cui missili anticarro. I Javelins sono invece delle armi portatili, dei bazooka con munizioni in grado di perforare la corazza di un carro armato moderno anche grazie alla guida a infrarossi e al sistema di puntamento elettronico (anche in notturna). "Uno strumento meraviglioso e di alta precisione che abbiamo imparato a combinare con i nostri ultimi sistemi" il commento di Zaluzhny a BBC News Ucraina sull'esperienza d'uso dei Javelins.

Zaluzhny dà spesso conto delle operazioni militari sul campo con una certa fierezza, e nell'ultimo post a suo nome sull'account Facebook del Ministero della difesa ucraino dice: "Proteggiamo l'intero mondo civilizzato. Questa è una lotta per la libertà e la giustizia, la pace e il futuro, cittadini innocenti e il nostro stato. L'esito della guerra russo-ucraina determina che tipo di Europa sarà - democratica o autoritaria, e come sarà il mondo - un posto con lo stato di diritto o la legge della forza. Rispondere a queste domande è la chiave per comprendere la nostra resistenza. Siamo forti perché consapevoli del nostro ruolo nel mondo".

Post facebook Valery Zaluzhny, capo dell'esercito ucraino

Fin ora, le armi usate e la strategia ucraina stanno funzionando, anche grazie a Zaluzhny e ai limiti mostrati dall'esercito russo. Resta da capire cosa possa fare ancora l'esercito ucraino se l'esercito russo dovesse aumentare il potenziale distruttivo in campo. Si è visto che, però, i pronostici possono anche essere sovvertiti.

Guerra Russia Ucraina: ultime notizie in diretta

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Valery Zaluzhny, il capo dell'esercito ucraino

Today è in caricamento