rotate-mobile
Sabato, 1 Ottobre 2022
correzione / Finlandia

No, non c'era una coda di 35 chilometri al confine tra Finlandia e Russia

C'è stato un lieve aumento del traffico dalla Russia alla Finlandia dopo la "mobilitazione parziale" annunciata da Putin, ma niente code di decine di chilometri. Come stanno realmente le cose

Ieri abbiamo dato notizia di code chilometriche al confine tra la Russia e la Finlandia causate dalla fuga di cittadini russi, all'indomani della mobilitazione generale annunciata da Vladimir Putin e rivolta a circa 300mila persone da impiegare nella guerra in Ucraina. L'annuncio del presidente russo ha causato un'ondata di proteste nel paese e un aumento delle richieste di biglietti aerei, andati esauriti in poco tempo. Dei video fuori contesto e delle notizie che sono rapidamente rimbalzate tra diversi media facevano pensare che ci fossero code di decine di chilometri in entrata dal confine russo verso la Finlandia.

In realtà i video non erano attuali e non mostravano la situazione per com'era. C'è stato sì un lieve aumento del traffico dalla Russia verso la Finlandia, ma non di grandi proporzioni come potevano far pensare i video a cui ci siamo colpevolmente affidati. Vediamo come stanno realmente le cose. 

La situazione al confine tra Finlandia e Russia

Il traffico dalla Russia verso la Finlandia è aumentato nella giornata di ieri, soprattutto durante la notte. Come riporta l'account ufficiale della guardia di frontiera su Twitter anche oggi il traffico di frontiera ha continuato ad essere intenso.

Il video falso delle code al confine tra Finlandia e Russia: la guardia di frontiera smentisce tutto

Matti Pitkäniitty, responsabile dell'unità di cooperazione internazionale della Guardia di frontiera ha scritto su Twitter che un totale di 4.824 cittadini russi sono arrivati ??mercoledì attraverso il confine. Rispetto al mercoledì della settimana precedente, il numero degli arrivi è stato superiore di poco meno di 1.700 unità. 

Il confine tra Finlandia e Russia: c'è stato un aumento degli ingressi, ma non code chilometriche

La guardia di frontiera della Finlandia sudorientale è responsabile dei valichi di frontiera di Vaalimaa, Nuiyamaa e Imatra. In questi punti, il traffico è generalmente più vivace rispetto, ad esempio, alla Carelia settentrionale, a Kainuu o alla Lapponia. Ma il traffico visto in questi giorni non è straordinario: ad esempio, non è paragonabile a quello che normalmente si registra durante il weekend o il periodo natalizio.Nell'immagine sottostante estratta da una telecamera posizionata vicino all'entrata del confine si può notare il traffico di ieri sera che tuttavia si è esaurito nel giro poche ore. 

Le code tra Finlandia e Russia

Questa mattina si sono formate altre code, ma la situazione si è normalizzata nel corso della mattinata.

situazione code finlandia russia-2

code confine russia finlandia-2

Continua a leggere su Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No, non c'era una coda di 35 chilometri al confine tra Finlandia e Russia

Today è in caricamento