Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Facebook, individuato l'autore del post shock contro Laura Boldrini

E' un uomo di 58 anni della provincia di Cosenza. Il fotomontaggio shock ritraeva Laura Boldrini con la testa insanguinata e la scritta "Sgozzata da un nigeriano inferocito"

E' stato individuato l’autore del post contenente le minacce alla presidente della Camera Laura Boldrini pubblicato sabato su Facebook. A individuarlo è stata la polizia postale. Gli agenti hanno effettuato nelle scorse ore una perquisizione nell'abitazione, dove vive con moglie e figli, di un uomo di 58 anni della provincia di Cosenza. 

Gli uomini del Cnaipic, il Centro anticrimine informatico della Polizia, avevano individuato le tracce informatiche lasciate dall’ autore del post e, grazie alla collaborazione di Facebook, hanno recuperato i dati necessari per identificare fisicamente il responsabile. L’autore risulta titolare di un profilo Fb pieno di immagini violente, minacce e personaggi armati. 

Boldrini: "Pago il mio impegno"

La presidente della Camera ed esponente di Liberi e Uguali, Laura Boldrini, ieri, aveva così commentato la notizia: "Io pago ogni giorno il mio impegno contro le destre quando la mia testa viene decapitata in una fotomontaggio, che viene fatto circolare sulla rete, anche davanti agli occhi di mia figlia. Io lo pago ma non ho paura".  

Il fotomontaggio shock ritraeva Laura Boldrini con la testa insanguinata e la scritta "Sgozzata da un nigeriano inferocito, questa è la fine che deve fare così per apprezzare le usanze dei suoi amici".

Che cosa rischia chi offende qualcuno su Facebook

Il fratello lo difende

Il fratello dell'autore del post lo difende a spada tratta su Facebook: "Si è mio fratello, persona buona e umile, è lui che ha condiviso la foto della Boldrini" e quanto accaduto è una "medaglia al valore". "Non siamo razzisti, ne terroristi, siamo contro la clandestinità, siamo per una vera Giustizia" spiegando che "attualmente sono in questura di Cosenza, in attesa di avere notizie, sono stati sequestrati anche i pc di mia nipote, che studia all’università, più i cellulari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facebook, individuato l'autore del post shock contro Laura Boldrini

Today è in caricamento