rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
L'intervista

"Speravo che Letta sostenesse il referendum sul matrimonio egualitario"

Lo dice direttamente a Today il senatore del Partito democratico Tommaso Cerno. L'intervista

Quando il senatore del Pd Tommaso Cerno stava lasciando l’aula del Senato per andare alla conferenza stampa di lancio del referendum sul matrimonio egualitario, un suo collega gli ha chiesto: “Vai a quella put***ata?”. In questo aneddoto, raccontato poi dallo stesso Cerno nel suo intervento, c’è tutta la spaccatura interna al Pd e al centrosinistra, provocata dall’iniziativa referendaria. Qualcuno, magari nelle segrete stanze, se potesse, la farebbe detonare. Non Tommaso Cerno che, direttamente a Today, ha detto di aver aderito con entusiasmo, in aperto contrasto con la linea di partito. 

"Io mi batto per i diritti civili da quando ho quattordici anni e per me. Qualsiasi iniziativa costituzionale che possa avvicinare i diritti civili al Paese va sostenuta. Vengo dal Friuli, la terra da cui proveniva Loris Fortuna e se non fosse stato per un referendum, non avremmo mai avuto il divorzio".

Matrimonio egualitario: il referendum che spacca Pd e centrosinistra

Dunque il senatore democratico non solo appoggia il referendum nel merito, ma anche nel metodo. "Le iniziative dei cittadini vanno sostenute. Se poi il Parlamento, che nulla ha fatto fino ora in tal senso, ritiene che ci siano le condizioni per fare una legge, allora non capisco perché ancora una legge per il matrimonio egualitario non sia in discussione. Questa idea che c’è a sinistra, per cui se lo fa qualcun altro non va bene, a me non piace. I diritti sono di tutti. Qualunque aiuto, fosse anche soltanto per un aumento della sensibilizzazione sul tema, ben venga". 

Eppure ci sono diversi suoi colleghi nel Pd, tra cui Monica Cirinnà, che mettono in guardia dal vuoto normativo derivante dall’abrogazione di alcuni commi del testo sulle unioni civili. "È una sciocchezza gigantesca. Il referendum abolisce due righe, sono quelle due righe che fanno la differenza fra matrimonio del diritto civile e le unioni civili. Io sinceramente speravo che il Pd, a partire da Enrico Letta, sostenesse il referendum. Noi abbiamo il dovere di sostenere qualsiasi iniziativa. Non vorrei che qualcuno, a sinistra, facesse leggi solo per far sì che poi portino il loro nome".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Speravo che Letta sostenesse il referendum sul matrimonio egualitario"

Today è in caricamento