Martedì, 28 Settembre 2021
SALUTE

Troppi antiossidanti potrebbero favorire i tumori

Da tempo salutati come protettivi, ora alcuni dati mostrano le prove che un consumo in presenza di tumore potrebbe avere effetti dannosi

Gli antiossidanti potrebbero favorire i tumori. Il dato, come descritto su un articolo di LeScienze.it sembra suggerito da un numero sempre più elevato di studi. Questo fenomeno si è visto in particolare con l'utilizzo di integratori alimentari che contengono ossidanti.

Sembra infatti che un'assunzione di antiossidanti in soggetti con tumore già iniziato favorisca la difesa delle cellule cancerose dai radicali liberi che invece danneggiano le cellule normali. Eppure gli antiossidanti servirebbero a mantenere le cellule sane, tanto che sono milioni le persone che assumono integratori di vitamina E e beta-carotene.

Lo studio in questione, effettuato su topi, mostra che gli antiossidanti se assunti in presenza di melanoma maligno, un grave tumore della pelle, possono favorire la diffusione del tumore in altre parti del corpo, rendendo la malattia ancora più letale. Già nel 1994 e nel 1996, in realtà, due studi avevano ipotizzato che le alti dosi di antiossidante promuovessero, invece che combattere, il cancro. Le conferme sono arrivate nel 2011 da una ricerca che ha coinvolto circa 35.000 uomini e che riguardava la vitamina E.

Siccome sono molti ad assumere antiossidante per combattere i tumori, il team di ricerca che ha realizzato il nuovo studio si è focalizzato sul melanoma, avendo questo tassi d'incidenza in aumento ed essendo effettivamente il cancro sensibile agli effetti dei radicali liberi. A topi modificati per essere suscettibili al melanoma è stato somministrato un antiossidante (N-acetilcisteina, NAC), in dose comparabile a quella assunta dalle persone che consumano supplementi. Il risultato è stato che i topi trattati avevano tumori cutanei comparabili, ma il doppio dei tumori ai linfonodi, segno che il cancro si è diffuso nell'organismo (metastasi). Inoltre da un esperimento su cellule di melanoma umano in coltura, alle quali erano stati somministrati antiossidanti, i ricercatori hanno avuto la conferma che gli antiossidanti favoriscono lo spostamento delle cellule.

In sostanza, visto che gli antiossidanti rafforzano probabilmente la protezione di cellule, quando il corpo ne assume in eccesso, le cellule tumorali  hanno più antiossidanti del normale.

Che fare quindi?

Sicuramente serviranno ancora nuovi studi per capire il comportamento degli antiossidanti sulle cellule tumorali negli umani, ma per il momento gli autori dell'articolo sconsigliano l'uso di questo tipo di integratori in persone con cancro ai polmoni o melanomi. Visto che non ci sono prove che diano benefici in questa condizione e anzi ce ne sono sempre di più che dicano il contrario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi antiossidanti potrebbero favorire i tumori

Today è in caricamento