Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Calcio

Dusan Vlahovic, no al rinnovo con la Fiorentina. La Juventus nel futuro del serbo?

Rifiutata la proposta della società viola, che prevedeva un sostanzioso ritocco del contratto attualmente in scadenza nel 2023. Molte le pretendenti, tra cui i bianconeri che affiancherebbero il serbo a Kean.

Tanto tuonò che piovve. Tra rinvii, rimpalli, telefonate non arrivate ed appuntamenti non “schedulati”, la fumata sulla complessa trattativa tra la Fiorentina e Dusan Vlahovic pare abbia assunto tonalità più scure, passando dal grigio della settimana scorsa al nero. O forse al bianco-nero, visto che i rumors indicano nella Juventus la possibile, futura destinazione dell’attaccante serbo.

“Dal mio arrivo a Firenze ho sempre promesso ai nostri tifosi che sarei stato sincero con loro – dichiara il Presidente del sodalizio toscano, Rocco Commisso - e che non avrei mai fatto promesse che non potevo mantenere. Desidero, pertanto, aggiornare il Popolo Viola relativamente ad una questione di cui si è molto parlato e scritto in questi mesi, ovvero il rinnovo del contratto di Dusan Vlahovic. Come sapete la Fiorentina ha fatto un’offerta molto importante al calciatore, una proposta di contratto che lo avrebbe reso il giocatore più pagato della storia del Club.
La nostra offerta era stata, inoltre, nel tempo migliorata in più occasioni per venire incontro alle richieste sia di Dusan che del suo entourage, ma, nonostante i nostri sforzi, la proposta di rinnovo non è stata accettata. In queste settimane in cui sono stato qui a Firenze ho provato personalmente a trovare una soluzione che potesse rendere felice il ragazzo ed il Club, ma, con mio grande dispiacere, ogni nostro tentativo e ogni nostro sforzo non è stato premiato.

A me ed alla Fiorentina – conclude Commisso - non resta altro che prendere atto della volontà del calciatore e del suo entourage e di conseguenza individuare nel breve soluzioni fattibili ed adeguate per proseguire al meglio questa nuova ed entusiasmante stagione. In ogni caso Dusan Vlahovic ha un contratto che lo lega alla Fiorentina per i prossimi 21 mesi e siamo sicuri che il calciatore, come ha sempre dimostrato, darà il suo contributo per aiutare la squadra nel raggiungere i propri obiettivi, dimostrando la professionalità che lo ha contraddistinto da quando è arrivato a Firenze con il massimo rispetto dei nostri tifosi, dei suoi compagni, del mister e di tutta la Società viola”.

Dopo aver respinto gli assalti estivi dell’Atletico Madrid e del Tottenham per il giocatore, la Fiorentina si trova ora nella posizione di modificare i programmi dell’immediato futuro. Alla luce della partenza di Vlahovic che, con ogni probabilità, non avverrà a scadenza naturale del contratto, a Giugno 2023, a parametro zero. C’è la Juventus, che vista l’impossibilità di arrivare ad Håland punterebbe sul serbo per affiancare Kean in un attacco “Millennial” (entrambi sono nati nel 2000, coetanei del norvegese), eventualmente proponendo contropartite volte a limare la cifra richiesta (nell’ordine dei 60 milioni di euro) e dando così sostanza ai monitoraggi effettuati già in estate sull’attaccante ex Partizan. Che, nel frattempo, resterà a Firenze con le condizioni economiche già stabilite dal precedente accordo siglato con la società viola. Affacciato ad una finestra sotto la quale, a partire da domani, sfilerà un nutrito drappello di pretendenti.

Chi è Dusan Vlahovic

Nato a Belgrado il 28 gennaio del 2000, Dusan Vlahovic si è messo in luce nella SuperLiga serba con la maglia del Partizan Belgrado, col quale ha vinto due Coppe di Serbia ed un Campionato.
Arrivato a Firenze, nel 2018, veste inizialmente la casacca della squadra “Primavera” contribuendo in maniera determinante alla vittoria della Fiorentina nella Coppa Italia, divenendo capocannoniere della competizione con sei reti (due delle quali nella finale contro il Torino). Debutta in prima squadra il 25 settembre 2018 in occasione di Inter-Fiorentina (2-1). Ha finora collezionato 90 gettoni con i viola, realizzando 34 gol, ben 21 la scorsa stagione. Dopo aver compiuto tutta la trafila nelle selezioni nazionali serbe (dall’Under 15 fino all’Under 21), ha esordito un anno fa nella Nazionale maggiore, dove ha complessivamente totalizzato 10 presenze e tre reti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dusan Vlahovic, no al rinnovo con la Fiorentina. La Juventus nel futuro del serbo?

Today è in caricamento