rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
L'analisi

Debole e senza coraggio contro le grandi, questa Juventus non è più una big

Nessuna vittoria per i bianconeri nelle sei gare fin qui giocate contro le prime quattro della classe

Non è andata oltre lo 0-0 la Juventus nella sfida di San Siro contro il Milan. I bianconeri, al momento quinti in classifica a -1 dal quarto posto occupato dall'Atalanta (ma la Dea ha una gara in meno), si sono resi protagonisti di una prova solida dal punto di vista difensivo, ma tremendamente sterile in fase offensiva: la formazione di Allegri, in tutti gli oltre novanta minuti del match del Meazza, non è infatti mai riuscita a tirare in porta, con Maignan, estremo difensore rossonero, che ha trascorso così una serata da spettatore. Una prova ed un risultato che confermano ancora una volta tutti i limiti della Vecchia Signora, mai capace di conquistare i tre punti negli scontri diretti con le big del torneo.

Juventus debole contro le big: i numeri

I numeri non meontono: i bianconeri, nelle sei partite fin qui giocate contro le prime quattro forze del campionato, hanno raccolto solamente quattro punti, frutto di quattro pareggi (1-1 con il Milan il 19 settembre, 1-1 con l'Inter il 24 ottobre, 1-1 con il Napoli il 6 gennaio e 0-0 con il Milan il 23 gennaio) e due sconfitte (2-1 con il Napoli l'11 settembre e 0-1 con l'Atalanta il 27 novembre). Un misero bottino, che ribadisce con forza come quella di oggi sia soltanto una lontana parente della Juventus che, in Italia, dominava in lungo e largo fino ad appena due anni fa. 

Vlahovic-Juventus, c'è l'offerta: perché l'affare può andare in porto

A far meditare, poi, è l'atteggiamento eccessivamente conservativo mostrato dalla Vecchia Signora nelle sfide con le big, come se Massimiliano Allegri, consapevole di non avere una rosa all'altezza per traguardi troppo ambiziosi, si accontentasse di non perdere certe partite piuttosto che andare alla ricerca della vittoria. Un passo indietro, anche dal punto di vista della mentalità, che rende quanto mai difficile la conquista di un piazzamento Champions al termine della stagione. Anche perché le dirette concorrenti, almeno per quanto visto fino ad oggi, hanno dimostrato di avere ben altro coraggio rispetto a quello, spesso inesistente, messo in campo dalla Juventus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debole e senza coraggio contro le grandi, questa Juventus non è più una big

Today è in caricamento