rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023

Michael Schumacher, cosa sappiamo sulle sue condizioni a 4 anni esatti dall'incidente

"La verità, nella sua cruda asprezza, è che ha sì gli occhi aperti ma non ha coscienza di se stesso" scrive Leo Turrini, storico giornalista di Formula1, su Quotidiano.net

Era il 29 dicembre 2013 quando Michael Schumacher fu coinvolto in un incidente sulle nevi di Meribel, in Alta Savoia.

Una caduta rovinosa, dopo la quale Schumi trascorse lunghi mesi fra la vita e la morte. In seguito le cure in un istituto specializzato, infine il ritorno fra le mura di casa.

Da allora la famiglia ha preteso assoluta riservatezza sulle condizioni dell'ex campione. Sono pochissimi gli amici ammessi alla sua villa in Svizzera, e nessuno di loro ha mai rilasciato dichiarazioni sullo stato di alute del sette volte campione del mondo.

All'inizio di quest'anno, un tribunale di Amburgo ha stabilito che la rivista tedesca Bunte deve risarcire la famiglia Schumacher con 50.000 euro per false affermazioni secondo cui il pilota avrebbe potuto in futuro"camminare di nuovo".

Una squadra di medici e di infermieri lo assiste quotidianamente. Di Schumacher non esistono immagini, né ci sono registrazioni.

Leo Turrini, storico giornalista ed esperto di Formula1, scrive oggi su Quotidiano.net:

La verità, nella sua cruda asprezza, è che Schumi ha sì gli occhi aperti ma non ha coscienza di se stesso.

La famiglia di Schumacher (la moglie Corinna e i figli Mick e Gina Maria) porta avanti con commovente coraggio la campagna “Keep Fighting”, continua a lottare, per sostenere tutti coloro che si trovano nella stessa condizione.

Fonte: Quotidiano.net →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michael Schumacher, cosa sappiamo sulle sue condizioni a 4 anni esatti dall'incidente

Today è in caricamento