Venerdì, 7 Maggio 2021
Italia

Addio "tessera del tifoso", liberi abbonamenti e biglietti per le trasferte

La famigerata tessera del tifoso "si evolverà in tre anni verso la fidelity card". L'annuncio del ministro dell'Interno, Marco Minniti, con il responsabile dello Sport, Luca Lotti, e i responsabili della Lega Calcio

Il presidente della FIGC Carlo Tavecchio e il ministro dello Sport Luca Lotti nel corso della cerimonia di firma del nuovo protocollo d'intesa 'Il rilancio della gestione, tra partecipazione e semplificazione', a Roma, 4 agosto 2017. ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Torna libero l'acquisto dell'abbonamento allo stadio: dopo 8 anni dall'entrata in vigore, la tessera del tifoso si avvia verso la pensione soppiantata dalla fidelity card, strumento di marketing per le società di calcio, mentre "i biglietti delle partite non a rischio potranno essere acquistati anche il giorno della gara dai tifosi ospiti dei settori non appositamente dedicati. Rimangono inossidabili i biglietti nominali e il posto fisso.

Sono queste le principali novità per far tornare agli italiani la passione per lo stadio, annunciate da Daniela Stradiotto, presidente dell'Osservatorio sulle manifestazioni sportive e contenute nel Protocollo d'intesa "Il rilancio della gestione, tra partecipazione e semplificazione", firmato oggi nella sede della Figc dalla Federazione, Coni, il ministro dell'Interno, Marco Minniti, quello dello Sport, Luca Lotti, Lega Serie A, B, Pro, Lnd, Aic, Aiac, e Aia.

Sin dal suo esordio la tessera del tifoso ha spaccato il mondo del calcio diviso tra chi ritiene che sia l'unico modo per garantire la sicurezza e chi pensa che lo stadio debba essere aperto alle famiglie. Voluta dall'allora ministro dell'Interno, Roberto Maroni, nell'agosto del 2009, come strumento di fidelizzazione e di prevenzione del controllo, ha preso servizio nella stagione 2010-2011.

Grande come una carta di credito e dotata di microchip e foto del possessore, la tessera, adottata dalle società di calcio italiane, viene rilasciata e rinnovata dietro verifiche da parte della Questura al fine di identificare i tifosi per garantire una maggior sicurezza negli stadi. Secondo quanto previsto dal ministero dell'Interno, infatti, la tessera non può essere rilasciata a chi ha una condanna per reati da stadio. anche con sentenza non definitiva.

La tessera del tifoso è utilizzata per seguire la propria squadra in trasferta ed entrare nei settori dello stadio riservato agli ospiti, ma può servire anche per snellire il controllo dei documenti ai varchi, o dalle società per incrementare il merchandising. Per ottenerla bisogna fare domanda alla società calcistica e pagare circa 10 euro, mentre per gli abbonati, in genere, è gratis. 

Leggi anche: Vietato tifare: "Io, tesserato, truffato dal sistema calcio"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio "tessera del tifoso", liberi abbonamenti e biglietti per le trasferte

Today è in caricamento