Sabato, 12 Giugno 2021
WhatsApp

Più tempo per accettare le nuove regole di WhatsApp: scadenza il 15 maggio

Facebook ha posticipato la deadline dopo il generale "fuggi fuggi" degli utenti verso altre app e la «confusione creatasi»

Tante sono le critiche piovute nelle scorse settimane e le minacce degli utenti che hanno deciso di provare anche altre app di messaggistica istantanea come Telegram e Signal. Facebook, per questo motivo, ha deciso di correre ai ripari e posticipare al 15 maggio 2021 i nuovi termini sulla privacy per WhatsApp. Tradotto: tutti gli utenti avranno ora 3 mesi in più di tempo per rivedere e accettare le nuove condizioni.

WhatsApp e la nuova informativa

Come noto, la deadline iniziale di WhatsApp per accettare l'aggiornamento dell'informativa sulla privacy era stata fissata all'8 febbraio. La mancata accettazione comporterà:

  • blocco dell'utente
  • eliminazione dell'account

Secondo i vertici di WhatsApp la decisione di posticipare è legata alla confusione che si sarebbe creata tra i vari utenti. «L'ultimo aggiornamento - come sottolineato dalla società in nota - non cambia nulla» rispetto al concetto fondamentale dell'app. «WhatsApp - continua la spiegazione - si fonda su un concetto semplice: tutto ciò che condividi con familiari e amici rimane tra voi. Questo significa che continueremo a proteggere le tue conversazioni personali con la crittografia end-to-end». Il nuovo aggiornamento, come ricordato ancora dai vertici dell'azienda:

  • offre l'opzione facoltativa agli utenti di scambiare messaggi con le aziende che usano WhatsApp
  • offre maggior trasparenza sulle modalità di raccolta e utilizzo dei dati
  • aumenta la capacità di condividere le informazioni con Facebook

Tutto ciò che condividi con familiari e amici rimane tra voi. Continueremo a proteggere le tue conversazioni personali

Telegram e Signal, ne vale la pena?

Sta di fatto che la mossa di Facebook sembra comunque dettata dal "fuggi fuggi" generale degli utenti, desiderosi di provare dei servizi gratuiti alternativi, ritenuti più sicuri. Ma siamo proprio davvero che altre app di messagistica istantanea tutelino maggiormente gli utenti? In particolar modo Telegram, secondo il sito di settore ArsTechnica avrebbe dei problemi di sicurezza non indifferenti: permetterebbe infatti agli hacker di risalire alla posizione degli utenti (ne abbiamo parlato qui nello specifico).

Signal, fortemente caldeggiata da Elon Musk, avrebbe dei problemi di "portata". Negli ultimi giorni le difficoltà tecniche di funzionamento sperimentate dagli utenti in giro per il mondo sarebbero numerose. Pare infatti che il boom di download, - 50 milioni nel giro di poche ore - così improvviso, avrebbe colto di sorpresa gli sviluppatori del sistema, al lavoro per "fixare" il sistema.

Privacy e messaggistica: cos'è Signal e perchè secondo Elon Musk dovremmo usarlo al posto di WhatsApp

Bufera attorno a WhatsApp, ma Telegram avrebbe problemi di sicurezza

Whatsapp, le nuove regole: ecco cosa avete accettato senza leggere

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più tempo per accettare le nuove regole di WhatsApp: scadenza il 15 maggio

Today è in caricamento