Domenica, 7 Marzo 2021

Coronavirus, oltre 2mila nuovi positivi in Italia: superate le mille vittime

Continua a salire il numero dei contagiati, che superano quota 12mila. Il bilancio delle vittime dall'inizio dell'epidemia supera le mille unità

Foto di repertorio

Aggiornamento: il bollettino di oggi 13 marzo  quasi 15mila i contagiati, 1.266 morti

Continua l'emergenza coronavirus in Italia. Il commissario straordinario Angelo Borrelli, ha diffuso i dati contenuti nel bollettino di giovedì 12 marzo 2020: "Il numero dei pazienti positivi è arrivato a 12.839, ben 2.249 in più rispetto a ieri. Le vittime dall'inizio dell'emergenza sono più di mille, 1.016 per la precisione".

"I deceduti oggi sono stati sono 188 - ha proseguito Borrelli - Il 98% dei deceduti dall'inizio dell'emergenza ha più di 68 anni. Il 67% dei deceduti ha patologie pregresse".

"Registriamo un incremento di 2214 casi, i positivi sono 12839, 5036 in isolamento volontario, 1153 in terapia intensiva. 6650 sono ricoverati", ha aggiunto. "Registriamo 213 guariti, 1258 in totale". Il commissario per l'emergenza, durante la conferenza stampa, ha anche consigliato di "mantenere le distanze anche in famiglia".

"In questo periodo si sta registrando una contrazione della donazione del sangue. Ma donare è fondamentale e avviene in assoluta sicurezza. Dunque facciamo un appello a tutti i cittadini: continuate a donare perché è fondamentale per salvare vite umane": questo l'appello che il commissario ha rivolto agli italiani.

Coronavirus, Borrelli: "Approfondimento su farmaco anti-artrite"

E' in corso un approfondimento dell'Aifa sull'anti-artrite usato off label a Napoli dal team di Paolo Ascierto, direttore dell'Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell'Istituto Pascale per trattare pazienti con polmonite da Covid-10. "Ne abbiamo parlato nel corso delle varie riunioni, e credo che ci siano in atto degli approfondimenti da parte dell'Agenzia italiana del farmaco", ha annunciato il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della consueta conferenza stampa, a Roma, per fare il punto sull'emergenza coronavirus.

"Non vi voglio dare delle anticipazioni, ma so che si sta facendo uno studio sotto questo profilo e a breve, fra massimo una decina di giorni, si potrà avere un riscontro sull'uso di questi farmaci". "Abbiamo letto tutti di questo farmaco usato dal Cotugno di Napoli - ha aggiunto - e che appare utile e proficuo per superare la fase di malattia. Vedremo. E mi auguro a breve di poter apprezzare i risultati di questi studi".

Coronavirus, Ecdc: "Situazione in Europa come in Italia a metà febbraio"

"L'attuale ritmo dell'aumento dei casi di Covid-19 nell'Ue/See e nel Regno Unito rispecchia le tendenze osservate in Cina a gennaio-inizio febbraio e le tendenze osservate in Italia a metà febbraio". E' il bilancio tracciato dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc): "Tutti i paesi Ue/See e il Regno Unito sono interessati" dalla pandemia di Covid-19, ribadisce l'Ecdc, "con un totale di 17.413 casi all'11 marzo. Sono morte 711 persone. L'Italia rappresenta il 58% dei casi (10.149) e l'88% dei decessi (631)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, oltre 2mila nuovi positivi in Italia: superate le mille vittime

Today è in caricamento