Sabato, 27 Febbraio 2021
Torino

L'uomo che spara alla moglie, ai figli e al cane e si uccide a Carignano

Un 40enne ha esploso alcuni colpi d'arma da fuoco, legalmente detenuta. La consorte e uno dei bambini sono già deceduti

Tragedia familiare questa mattina intorno alle 5.30 circa, a Carignano, nel torinese. All'interno di una villetta privata di Frazione Ceretto 76E  il 40enne Alberto Accastello ha esploso alcuni colpi d'arma da fuoco, legalmente detenuta, contro la moglie Barbara Gargano i due figli minori e il cane, sparandosi subito dopo alla testa. La donna è stata trovata cadavere dai carabinieri che, allertati dai vicini, hanno sfondato la porta, mentre i 2 figli, due gemellini, sono stati trasportati d'urgenza all'ospedale in gravissime condizioni. L'uomo nonostante l'assistenza medica del 118 è morto dopo poco. Sul posto i carabinieri per i rilievi scientifici. 

Pochi minuti fa anche uno dei due figlioletti colpiti da colpi di arma da fuoco sparati dal padre, omicida suicida, è deceduto all'ospedale di Torino. Rimane gravissima la sorellina. Sul posto, a Carignano, nel torinese, i carabinieri che stanno indagando sui motivi del raptus che ha spinto l'uomo, un 40enne, a sparare contro la moglie, i due figli e il cane. 

alberto accastello barbara gargano carignano-2

L'agenzia di stampa Ansa fa sapere che sono disperate le condizioni della bambina ferita nella sua abitazione di Carignano (Torino) dal padre, che prima di suicidarsi ha ucciso la moglie e l'altro figlio, gemello della sorellina. La minorenne è ricoverata in Rianimazione, all'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, dove il fratello è arrivato già morto. Secondo fonti sanitarie ha un gravissimo trauma cranico. Secondo le prime informazioni potrebbe esserci la crisi del rapporto tra marito e moglie dietro la tragedia di questa mattina nel Torinese. Secondo le prime informazioni, sembra che da qualche tempo ormai la coppia non andasse d'accordo e che le liti fossero frequenti. 

"Avevamo visto Barbara ieri sera, era tranquilla, quasi gioiosa", raccontano i vicini di casa dopo  la tragedia. "Noi non abbiamo sentito nulla, ma è stato nostro figlio a svegliarci verso le cinque battendo sulle imposte, per raccontarci quello che era successo". L'omicida ha chiamato il fratello subito prima della strage. "Tra poco non ci sarò più", gli ha detto. È stato lui a dare l'allarme.


Foto copertina di Iron Bishop - Opera propria, CC BY-SA 3.0,

"Sto andando a prendere un gelato da Cesare": quelli che beffano il Dpcm

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che spara alla moglie, ai figli e al cane e si uccide a Carignano

Today è in caricamento