Domenica, 28 Febbraio 2021
Milano

Troppi morti per Covid, chiude il forno crematorio: il terribile déjà-vu

Il picco di richieste per i decessi causati dalla seconda ondata della pandemia di coronavirus ha spinto il Comune di Milano ad emettere una ordinanza urgente

Esterno del Crematorio all'interno del Cimitero di Lambrate a Milano in una foto del 27 marzo 2020.ANSA/Mourad Balti Touati

Da domani 19 dicembre e fino al 3 gennaio 2021 è temporaneamente chiuso il forno crematorio di Milano, situato presso il cimitero di Lambrate. Lo ha stabilito il Comune con una ordinanza urgente pubblicata venerdì mattina. Non saranno autorizzati nuovi ingressi, in modo da consentire lo svolgimento dei servizi di cremazione già programmati e l'esecuzione dei necessari interventi di manutenzione straordinaria degli impianti.

Milano, crematorio chiuso fino al 3 gennaio 2021

La motivazione che ha spinto la chiusura del forno crematorio a nuovi ingressi è purtroppo dovuta al picco di richieste per i decessi causati dalla seconda ondata della pandemia di coronavirus. "La seconda ondata pandemica ha determinato un incremento della mortalità a Milano – si legge nel documento – e, come conseguenza necessaria, la Direzione comunale competente ha già limitato l'accesso al Crematorio di Lambrate ai soli defunti residenti a Milano a partire dal 5 novembre 2020″.

Come spiegato a Fanpage.it da Paola D'Antuono dell'ufficio stampa del comune di Milano "è stato il picco dei decessi di novembre a portare a una coda, di circa venti giorni". 

"Il forno di Lambrate non ha problemi in condizioni normali con l'aumento dei decessi a causa della seconda ondata di Covid i forni hanno dovuto lavorare a pieno ritmo e questo significa una maggiore manutenzione".

Questo unito all'aumento delle domande di cremazione ha fatto sì che si decidesse di chiudere alle nuove richieste fino al 3 gennaio 2021. Anche perché a causa delle norme igienico sanitarie i tempi di attesa non possono superare i venti giorni. L'ordinanza dispone anche che, per il periodo di sospensione degli ingressi al polo crematorio, le famiglie dei defunti che vogliano procedere alla sepoltura o alla tumulazione in colombaro siano esentate dal pagamento delle relative tariffe comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi morti per Covid, chiude il forno crematorio: il terribile déjà-vu

Today è in caricamento