rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Città Lecce

Dramma in ospedale: muore a 38 anni mentre allatta il figlio

Ieri pomeriggio Giuseppina Liaci è morta all'ospedale "Fazzi" di Lecce mentre allattava il suo quarto figlio. Sottoposta ad intervento chirurgico pochi giorni prima: aperta un'inchiesta

LECCE - Per chiarire le circostanze che hanno portato alla morte di Giuseppina Liaci, 38enne madre di quattro bambini, è stata aperta un'inchiesta e disposta l'autopsia per venerdì prossimo. La donna è deceduta ieri pomeriggio nel reparto di ginecologia dell'ospedale "Vito Fazzi" a Lecce mentre stava allattando il suo piccolo nato da pochi giorni.

UN MALORE CON IL NEONATO TRA LE BRACCIA - La donna era arrivata in ospedale il 4 aprile scorso, e aveva dato alla luce il suo quarto figlio con un parto cesareo, perfettamente riuscito. Durante il parto, però, alla paziente era stata diagnosticata una fistola vescicale, che aveva costretto la donna a sottoporsi a un intervento chirurgico. L'intervento è stato eseguito il 13 aprile, poi la donna è tornata nel reparto di ginecologia, che avrebbe dovuto lasciare nei prossimi giorni. Ieri pomeriggio, improvvisamente, la mamma ha accusato un malore mentre stringeva tra le braccia il neonato.

Per lei, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Sarà l'esame autoptico a stabilire le cause della morte, e se la stessa possa essere collegata in qualche modo all'intervento chirurgico cui è stata sottoposta nei giorni scorsi. Su diposizione del sostituto procuratore Giuseppe Capoccia, inoltre, saranno anche acquisite tutte le cartelle cliniche della 38enne.

L'AUTOPSIA STABILIRA' LE CAUSE DEL DECESSO - Il magistrato titolare del procedimento, il sostituto procuratore Giuseppe Capoccia, che ha aperto un fascicolo contro ignoti dopo la denuncia presentata dal marito della donna, ha conferito l'incarico al medico legale Roberto Vaglio. All'esame autoptico parteciperà, come consulente di parte dei familiari della 38enne, anche il professor Pantaleo Greco (docente dell'Università di Foggia). Si tratta di un passaggio fondamentale per stabilire le cause del decesso e se vi siano state eventuali negligenze o responsabilità del personale medico. Al momento nessun nome è stato iscritto nel registro degli indagati. (da LeccePrima)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in ospedale: muore a 38 anni mentre allatta il figlio

Today è in caricamento