Sabato, 27 Febbraio 2021
Como

Paziente muore di Covid: la famiglia viene avvertita solo tre giorni dopo

"Non dovrebbe mai accadere". L'ospedale si scusa ma ricorda che il personale sanitario è "sotto stress da mesi"

Foto di repertorio

Un uomo di 76 anni, ricoverato all'ospedale Sant'Anna di Como nel reparto Covid di terapia intensiva, è venuto a mancare lo scorso 11 dicembre, ma la famiglia è stata avvisata solo tre giorni dopo il decesso. L'uomo era residente a Fino Mornasco. I vertici dell'ospedale, tramite una nota, hanno immediatamente fatto le loro scuse ai parenti della vittima. 

"Siamo addolorati e dispiaciuti per l’errore e porgiamo innanzitutto le nostre condoglianze alla famiglia. Il primario, la dottoressa che seguiva il paziente e la dirigente dell’ufficio Relazioni con il pubblico hanno immediatamente contattato la famiglia per porgere le proprie scuse e si sono messi a disposizione per incontrare i parenti. E’ un caso più unico che raro quello verificatosi, tanto più che la famiglia era stata avvisata della gravità del quadro critico e dell’imminenza del decesso e a distanza di poche ore da quella chiamata è poi avvenuta la morte del paziente. Non dovrebbe mai accadere e non vogliamo certamente cercare scuse ricordando la pressione e lo stress cui il personale è sottoposto da mesi a causa dell’emergenza Coronavirus. Ribadiamo il dispiacere per l'accaduto e restiamo a disposizione della famiglia". 

La famiglia al momento non ha rilasciato dichiarazioni. Un episodio senz'altro spiacevole ma che rende anche l'idea di quanto possano essere sotto stress tutti gli operatori sanitari, i medici e gli infermieri che in questo periodo stanno affrantando, ancora, l'emergenza covid. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paziente muore di Covid: la famiglia viene avvertita solo tre giorni dopo

Today è in caricamento