Sabato, 16 Ottobre 2021
Vip

Marina Giulia Cavalli comunica con la figlia morta: il racconto a ‘Live – Non è la d’Urso’

L'attrice di 'Un posto al sole' ha raccontato di essersi messa in contatto con la figlia scomparsa grazie alla 'scrittura automatica' di Stefania, moglie di Franco Gatti dei 'Ricchi e Poveri'

(Maria Giulia Cavalli racconta della comunicazione con sua figlia morta a 21 anni)

Tra gli argomenti trattati nel corso della diretta di ‘Live – Non è la d’Urso’ di domenica 13 ottobre, quello inerente ai contatti tra gli ospiti del programma e i cari defunti è stato motivo di intervento da parte di Marina Giulia Cavalli, la popolare attrice che nella soap di Rai Tre ‘Un posto al sole’ interpreta la dottoressa Ornella Bruni. Nel 2015 Marina Giulia Cavalli e l’ex marito Roberto Alpi, altro volto noto delle serie televisive, hanno affrontato la perdita dolorosissima della figlia Arianna, scomparsa a 20 anni causa di una brutta malattia. A distanza di tempo l’attrice ha raccontato di essere riuscita ad entrare in contatto con la figlia dall’aldilà grazie a Stefania, moglie di Franco Gatti dei ‘Ricchi e Poveri’, per mezzo della scrittura automatica.

Marina Giulia Cavalli in contatto con la figlia morta per mezzo della scrittura automatica

“Sono qui perché voglio dare un messaggio di sostegno a tutte le persone che stanno affrontando il mio stesso dolore. Voglio dire a tutti che i nostri cari sono qui vicino a noi, che ci parlano”, ha premesso Marina Giulia Cavalli in collegamento a Live-Non è la d’Urso. “Non c’è nessuno che ci può aiutare se non i nostri figli, che ci sono e ci parlano”. L’attrice ha poi difeso Stefania Gatti, anche lei mamma di un ragazzo morto nel 2013, accusata da Paolo Brosio di mettere in atto una pratica, quella della scrittura automatica, non accettata dalla dottrina cattolica perché “un fenomeno che sfiora l’esoterismo”.

“Mi dispiace che questi argomenti vengano trattati con questa violenza come sta accadendo in studio”, ha affermato Cavalli: “Ci sono persone che hanno il dono di continuare ad avere una comunicazione con loro. Stefania ha cominciato a sentire il figlio e adesso sta aiutando tante altre mamme”.

“Non si parla di raggiri, lei dedica il suo tempo agli altri. Quando sono andata da lei, mi ha consigliato di provare la scrittura automatica”, ha spiegato ancora: “Per 8 mesi ho avuto l’immensa gioia di parlare di nuovo con Arianna. Dopo un periodo questa scrittura si è fermata”.

La "scrittuta automatica" di Stefania Gatti 

Stefania, moglie di Franco Gatti, afferma di avere dei contatti con le persone defunte da prima della morte del figlio Alessio. Quando è in collegamento con qualcuno di loro sostiene di scrivere ininterrottamente con una grafia che non è la sua, inviando messaggi alle persone da parte dei loro cari. La stessa cosa è successa con la figlia di Marina Giulia Cavalli e Roberto Alpi che, come mostrato in un filmato, si sarebbe manifestata attraverso il messaggio scritto per mano di Stefania che ha invitato la madre a vivere la sua vita e a non soffrire ulteriormenteper la sua scomparsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina Giulia Cavalli comunica con la figlia morta: il racconto a ‘Live – Non è la d’Urso’

Today è in caricamento