Domenica, 19 Settembre 2021
Tv

Franco Gatti sul figlio scomparso: "Mi manda segnali dal cielo"

Il ragazzo morì a soli 23 anni nel 2013, una tragedia che ha portato il celebre 'baffo' a lasciare i Ricchi e Poveri

Franco Gatti a 'Storie italiane'

"Perdere un figlio significa perdere un pezzo di vita", così Franco Gatti a 'Storie italiane' è tornato a parlare del figlio Alessio, scomparso tragicamente nel 2013 a soli 23 anni. Una morte che ha stravolto l'esistenza del celebre 'baffo' dei Ricchi e Poveri e di sua moglie Stefania, che oggi dicono di ricevere dei segnali dal cielo.

Piume, ma soprattutto parole che il ragazzo direbbe nel cuore della notte alla mamma: "Mi sveglio, vado allo scrittoio e comincio a scrivere velocemente in uno stato di incoscienza". "Quando Stefania mi dice cosa ha scritto io resto perplesso - ha raccontato Gatti - ma poi mi arrendo perché credo che mio figlio sia il mio angelo, mi aiuta, scrive a sua madre e a me". 

Qualche anno dopo la morte di suo figlio, Franco Gatti ha lasciato i Ricchi e Poveri. "I miei colleghi e amici continuano a lavorare, io mi sono fermato perché non salivo più con gioia sul palco" ha spiegato il cantante, ricevendo l'incoraggiamento di Eleonora Daniele: "Anche io ho avuto una perdita in famiglia importante, ma a un certo punto bisogna voltare pagina e andare avanti. Portare questo dolore ma andare avanti. Tuo figlio vorrebbe rivederti con il sorriso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Franco Gatti sul figlio scomparso: "Mi manda segnali dal cielo"

Today è in caricamento