rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Vip

Thomas Markle, intervista in tv dopo le nozze reali: “Meghan ha pianto perché non potevo esserci”

Il padre della neoduchessa di Sussex ha parlato per la prima volta in un'intervista televisiva della sua assenza al matrimonio con Harry

Esattamente un mese fa i media di tutto il mondo si apprestavano a seguire il matrimonio reale del principe Harry e di Meghan Markle.

Poche ore prima si era diffusa la conferma che la sposa non sarebbe stata accompagnata all’altare dal padre Thomas, colpito da un grave problema di salute a qualche giorno dallo sconveniente episodio che lo aveva visto protagonista di alcune foto, a quanto pare, vendute a un giornale.

Royal wedding, Meghan Markle all'altare senza il padre 

Ad accompagnare la ex attrice (ma solo fino a metà navata) verso le braccia amorevoli del promesso sposo è stato il principe Carlo, sostituto dell’uomo che oggi per la prima volta ha commentato l’evento nel corso di un’intervista televisiva.

“Sono una nota a piè di pagina del più grande momento della storia anziché il padre che ha accompagnato sua figlia all’altare. Questo mi fa star male”, ha affermato Thomas Markle a Piers Morgan dello show Good Morning Britain, spiegando di aver guardato le nozze in tv da un bed and breakfast in America.

Comunicare all’adorata figlia di non poter prendere parte alle nozze è stato molto difficile per l’uomo 73enne, reduce da un’operazione al cuore. Della telefonata con cui Markle-padre comunicò a figlia e futuro genero la sua assenza, ha parlato con toni amareggiati: “Erano delusi ed entrambi hanno detto: prenditi cura di te stesso, siamo molto preoccupati per te”.

Sul principe Carlo che ha accompagnato Meghan all’altare, Thomas Markle si è detto “geloso”, spendendo però parole di grande stima nei suoi confronti: “Sono felice di come siano andate le cose, non poteva esserci un sostituto migliore di Carlo. Certo, avrei voluto esserci io, ma grazie a Dio lui era lì”.



 

"Così Harry mi ha chiesto la mano di Meghan"

Thomas Markle ha anche raccontato di quando Harry gli ha chiesto la mano della figlia in sposa e di come si sia raccomandato: “Sei un gentiluomo, promettimi che non alzerai mai le mani su mia figlia e io ti darò il mio consenso”.

Nei primi tempi, invece, era stata Meghan a raccontargli del nuovo amore: “Le prime telefonate sono state di questo tipo: ‘Papà, ho un nuovo ragazzo. È inglese’. La terza volta poi mi disse ‘ un principe, è Harry, lo chiameremo Sua Altezza, così nessuno sa che stiamo parlando di lui’”.

Mr Markle, poi, ha voluto chiarire ancora una volta la sua posizione per quel che riguarda lo scandalo delle foto concordate con un paparazzo alla vigilia delle nozze.

Gli scatti in Messico sarebbero stati ideati – ha spiegato – non per motivi di denaro ma per provare a cambiare la sua immagine: “Per un anno intero ero stato descritto come un eremita che si nascondeva in Messico. Ovviamente, è stato un errore e mi sono scusato con entrambi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Thomas Markle, intervista in tv dopo le nozze reali: “Meghan ha pianto perché non potevo esserci”

Today è in caricamento