Sabato, 25 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

Maltese, Kim Rossi Stuart eroe antimafia in tv

L'attore è il protagonista della nuova fiction di Rai 1 sulla lotta alla criminalità organizzata. Un mix di azione, melò e racconto civile. Immediato il confronto con "La Piovra"

Immaginava un ruolo più leggero per il suo ritorno in tv, e invece dopo anni di assenza dal piccolo schermo Kim Rossi Stuart torna con un personaggio impegnativo e complesso, un "macigno", come lo definisce lui. Il commissario Maltese, un coraggioso investigatore che vuole far luce sulla mafia a tutti i costi, anche della sua stessa vita. "Mi sono ispirato a Ninni Cassarà - ha spiegato l'attore - è stato il mio punto di riferimento. Ha delle assonanze molto evidenti con Maltese. Un esempio alto, commovente". 

KIM ROSSI STUART PARLA DEL SUO COMMISSARIO MALTESE - IL VIDEO

E il protagonista di "Maltese - Il Romanzo del Commissario", in onda su Rai 1 da lunedì 8 maggio, non è l'unico personaggio della fiction ad ispirarsi a un eroe antimafia. C'è anche Elisa (interpretata da Rike Schmid), coraggiosa reporter che con i suoi scatti sbatte in prima pagina le atrocità della criminalità organizzata, proprio come Letizia Battaglia su "L'Ora" di Palermo, e Mauro Licata (interpretato da Francesco Scianna), giornalista che tiene più alla ricerca della verità che alla sua vita. Il suo personaggio è ispirato a molti giornalisti che la lotta alla mafia l'hanno combattuta con la penna e la macchina da scrivere. E poi c'è Giulia Melendez (interpretata da Valeria Solarino), una donna facoltosa che vuole ribellarsi alla corruzione e ai compromessi che aleggiano sulla sua classe sociale.

VALERIA SOLARINO PARLA DEL SUO PERSONAGGIO - IL VIDEO

LA STORIA - Siamo nel 1976, a Trapani. La mafia, considerata ancora da molti come un'invenzione dei giornalisti, si sta trasformando grazie all'enorme quantità di soldi che le arriva dal traffico di eroina. Questo cambiamento dà inizio a una lunga guerra che insanguinerà l'Italia negli anni a venire. Dario Maltese è fuggito dalla Sicilia molti anni prima, portando con sé un dolore lacerante. Quando decide di tornare nella sua città, il suo migliore amico viene ucciso, e in quel momento Maltese decide di non chiudere più gli occhi. Diventa il commissario capo della questura di Trapani, prendendo quello che era il posto dell'amico fraterno scomparso, e scopre che il suo omicidio è di stampo mafioso. Inizia per lui un lavoro estenuante. L'unica gioia della sua vita è Noa, la figlia, con la quale si ritroverà dopo un periodo di dolorosa lontananza. Maltese sa che le vicende di ieri e di oggi sono collegate e vuole trovare i fili che le hanno tenute insieme e portarli alla luce, anche a costo della vita. Ad aiutarlo in questa missione la sua squadra e due inaspettati alleati, Mauro Licata, un giornalista in prima linea nella lotta alla mafia, e la sua compagna Elisa, fotografa. 

Azione, dramma, amore, racconto civile, c'è tutto in questa serie tv in 4 puntate con cui la Rai chiude una stagione piena di successi. E se da una parte c'è chi elogia la modernità con cui Maltese racconta la mafia, piaga storica del nostro Paese, dall'altra c'è chi rievoca "La Piovra", caricando di responsabilità la nuova fiction. Una sfida difficile e azzardata, in cui sarà come sempre il pubblico ad avere l'ultima parola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltese, Kim Rossi Stuart eroe antimafia in tv

Today è in caricamento