Venerdì, 7 Maggio 2021
Roma

Fiorella Mannoia su Francesco Totti: «Allo stadio guardavo solo lui»

"Speravo de morì prima - La serie su Francesco Totti", andrà in onda da venerdì 19 marzo su Sky e Now TV. Pietro Castellitto incontra la

Pietro Castellitto e Fiorella Mannoia

Non potevano mancare i consigli di una tifosa speciale come Fiorella Mannoia nel lungo percorso di avvicinamento alla messa in onda di "Speravo de morì prima - La serie su Francesco Totti". In una nuova clip diffusa da Sky in queste ore, la celebre cantante incontra Pietro Castellitto, chiamato a interpretare il Capitano giallorosso.

Nel breve dialogo tra i due, Fiorella Mannoia rivela: «Conosco Totti, non siamo amici intimi ma quando lo incontro di persona non sono mai capace di dirgli niente. Resto lì imbambolata come una scema. Avrà pensato: "questa è scema, non parla canta soltanto". Io però allo stadio guardavo solo lui - spiega la cantante - Le azioni le guardavo sì, ma i miei occhi erano solo per lui». E quando Castellitto le chiede un consiglio per affrontare il ruolo del Capitano, la Mannoia risponde: «Devi imparare a gestire questa grande pressione d'amore».

Pochi giorni fa, in un'altra clip dedicata alla serie, Pietro Castellitto aveva incontrato Antonello Venditti, autore del leggendario inno della Roma che con le sue canzoni ha fatto cantare intere generazioni di italiani. Grande tifoso romanista, Pietro aveva raccontato a Venditti della preparazione atletica che ha dovuto affrontare per la nuova serie Sky Original in partenza il 19 marzo su Sky e Now TV: «Sto mettendo massa», racconta Castellitto a Venditti, icona della romanità quanto Totti che condivide con l’attore un’importantissima lezione: «Serve il core grosso», è quello che bisogna allenare. Perché «senza il cuore, i muscoli non funzionano». E proprio per “allenare le emozioni”, Antonello Venditti e Pietro Castellitto avevano cantato insieme "Grazie Roma" che tra i tantissimi successi del cantante più di tutte è riuscita a fare da colonna sonora alla passione dei romanisti per la loro squadra. Cantata a squarciagola allo stadio Olimpico per festeggiare le vittorie, è un ringraziamento di cuore alla squadra dei giallorossi, alla città di Roma e al popolo dei romanisti. «E mo’ so pure pronto pe entra’ in campo» chiosa l’attore sorridendo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorella Mannoia su Francesco Totti: «Allo stadio guardavo solo lui»

Today è in caricamento