Domenica, 7 Marzo 2021

Il monologo di Emma sullo smartphone: "Tante foto nel telefono, ma i ricordi sono altri. Vi racconto i miei"

Ospite dello show di Fiorella Mannoia 'La musica che gira intorno', la cantante salentina si è ritagliata uno spazio di riflessione sull'uso del cellulare

Emma Marrone, 36 anni (Crediti foto Instagram)

Ricordi e memoria. E' sull'antitesti di questi due termini, il primo profondamente intimo e il secondo incredibilmente digitale se si pensa all'accezione che ha assunto negli ultimi tempi, che si basa il monologo di Emma Marrone a La Musica che gira intorno. Ospite dello show di Fiorella Mannoia insieme ad Alessandra Amoroso, la cantante salentina si è ritagliata uno spazio tutto per sé, in cui ha riflettuto su come sia cambiata l'archiviazione dei ricordi e svelando al pubblico quali sono quelli che la emozionano di più. Di seguito il testo integrale. 

"Che cos'è il ricordo? Innanzitutto, bisogna avere memoria per custodire qualcosa che appartiene al passato. E noi, per farlo, abbiamo affidato tutto a questo (lo smartphone, ndr). Io non ho niente contro la memoria digitale, ma preferisco quella del cuore, perché è lì che tieni veramente le cose importanti. A volte, ci capita di rivedere una vecchia foto. La guardiamo e ci ritroviamo davanti a qualcosa che non ci riguarda più. Con chi ero? Dove eravamo? Perché ho tenuto questa foto? E ci rendiamo conto di essere davanti a qualcosa che in quel momento era importante, ma che ora non ci racconta più niente. La verità è che nessun oggetto si spiega da solo. Nello smartphone forse c'è troppa roba, ma quali sono le cose che davvero ricordiamo, quelle che ci raccontano. Per capirlo, posiamo l'utile cellulare".

"Chiudiamo gli occhi e sforziamoci di ricordare tre cose fondamentali della nostra vita. Vediamo: le caramelle, quelle con la carta rossa che la nonna mi nascondeva perché ne mangiavo troppe; il sorriso di mio fratello Francesco e lo sguardo fiero di mia madre quando mi sono esibita per la prima volta all'Arena di Verona. Ogni mio ricordo è abbinato a una storia ed è la storia che sopravvive al passare del tempo. In questo sono la donna più fortunata del mondo perché io faccio musica, do senso ai ricordi. È bello ogni tanto chiudere gli occhi e ricordarsi di noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il monologo di Emma sullo smartphone: "Tante foto nel telefono, ma i ricordi sono altri. Vi racconto i miei"

Today è in caricamento