rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
indagini in corso

Paolo Calissano era morto da due giorni: ipotesi overdose da farmaci

Sul corpo dell'attore 54enne è stata disposta l'autopsia

Era morto da almeno due giorni Paolo Calissano, l'attore trovato privo di vita nella sua abitazione alla Balduina, a Roma, nella serata del 30 dicembre.

Come riporta Roma Today, a richiedere l'intervento ai soccorritori la ex compagna del 54enne genovese che non riusciva a mettersi in contatto con lui. Nel suo appartamento è quindi intervenuto il personale del 118 ed i carabinieri della stazione Madonna del Riposo che lo hanno trovato privo di vita nel suo letto. Sul posto anche il medico legale che ha accertato come il decesso sia avvenuto almeno 48 ore prima della scoperta. Sul corpo dell'attore nessun segno di violenza con gli investigatori dell'Arma che  hanno rinvenuto delle scatolette di psicofarmaci. Dai primi accertamenti il decesso sarebbe avvenuto proprio per un possibile abuso di psicofarmaci.

Messa la salma a disposizione dell'autorità giudiziaria, la stessa è stata traslata all'obitorio del Policlinico Gemelli. Disposta l'autopsia, sarà l'esame autoptico a chiarire le cause della morte e se, confermata l'overdose da mix di farmaci, si possa essere trattato o meno di un gesto volontario. Sono i corso accertamenti da parte dei carabinieri della compagnia Roma Trionfale intervenuti nell'appartamento di Calissano assieme ai militari del nucleo investigativo di Roma per i rilievi.

La vita privata di Paolo Calissano: dalla storia con Matilde Brandi all’amore per la compagna Fabiola 

L’ultima intervista in tv di Paolo Calissano

“Avere intorno molte donne non significa essere amato. Io ho amato molto, ma non sono certo di essere mai stato ricambiato. O forse sì, ma non me ne sono accorto come avrei dovuto”: parlava così Paolo Calissano nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata a Barbara d’Urso nel programma Domenica Live. Era il 2014 e l’attore, scomparso ieri all’età di 54 anni, dopo una lunga assenza tornò nel salotto televisivo di Canale 5 per raccontarsi a quattro anni dal malessere che lo colpì costringendolo ad interrompere la sua partecipazione nel musical teatrale A un passo dal sogno.

In quell’occasione non mancarono i riferimenti al suo passato segnato dalla tragica morte in casa sua della brasiliana Ana Lucia Bandeira Bezerra per un'overdose di cocaina: Calissano venne condannato a 4 anni, scontati nella comunità per tossicodipendenti "Fermata d'Autobus" di Trofarello. “Ormai è inutile parlare dei miei errori perché se ne è già parlato molto”, furono le sue parole: “L'unica cosa che posso dire è che spero che i ragazzi non li facciano”.

Addio a Paolo Calissano, attore protagonista di serie tv

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Calissano era morto da due giorni: ipotesi overdose da farmaci

Today è in caricamento