Martedì, 11 Maggio 2021
Italia

Un sabato a 40 gradi: l'Italia boccheggia nel giorno più caldo

In Sardegna previsto un record di 45 gradi. Nel giorno più caldo è allerta siccità: iI livello del Po a fine luglio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è più basso del 24%

Il tuffo degli attivisti di legambiente nel fiume Po a Torino

Giornata da bollino rosso oggi sabato 1 agosto: è infatti massima allerta per il caldo e a preoccupare sono le tempertature previste in 14 città italiane: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Verona e Viterbo. In Sardegna previsto un record di 45 gradi, dopo i 42 superati a Iglesias.

Da domani, domenica 2 agosto, si attende una leggera diminuzione delle temperature. Una perturbazione atlantica verso sera si infiltrerà sotto la cupola di alta pressione con tempori locali e temperature più respirabili.

Citta' 31/07/2020 01/08/2020 02/08/2020
ANCONA Livello2 Livello2 Livello3
BARI Livello1 Livello2 Livello1
BOLOGNA Livello3 Livello3 Livello3
BOLZANO Livello3 Livello3 Livello1
BRESCIA Livello2 Livello3 Livello1
CAGLIARI Livello1 Livello2 Livello2
CAMPOBASSO Livello3 Livello3 Livello3
CATANIA Livello1 Livello1 Livello1
CIVITAVECCHIA Livello1 Livello1 Livello1
FIRENZE Livello3 Livello3 Livello3
FROSINONE Livello3 Livello3 Livello3
GENOVA Livello1 Livello1 Livello1
LATINA Livello2 Livello3 Livello3
MESSINA Livello1 Livello1 Livello1
MILANO Livello2 Livello2 Livello1
NAPOLI Livello1 Livello1 Livello1
PALERMO Livello2 Livello2 Livello3
PERUGIA Livello3 Livello3 Livello3
PESCARA Livello3 Livello3 Livello3
REGGIO CALABRIA Livello1 Livello1 Livello1
RIETI Livello3 Livello3 Livello3
ROMA Livello3 Livello3 Livello3
TORINO Livello3 Livello3 Livello1
TRIESTE Livello2 Livello2 Livello1
VENEZIA Livello2 Livello2 Livello1
VERONA Livello2 Livello3 Livello1
VITERBO Livello2 Livello3 Livello3

Lunedì temperature in picchiata almeno al Nord mentre da metà settimana, risalgono (ma non troppo) le temperature con cieli sereni.

L'Italia si scalda più del resto d'Europa

La temperatura media nei comuni italiani rispetto a cinquant'anni fa è cresciuta di 2,2 gradi centigradi, toccando picchi di oltre 4 gradi in alcune aree del Paese. E il 65 per cento delle provincie italiane si arroventa più della media europea. A rivelaro è una indagine dell'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa/EDJNet diffusa da stopglobalwarming.eu condotta su 110 province del 'Belpaese'. La più colpita è Brindisi (+3.1 gradi rispetto al 1960), Roma (+3°) e Sondrio (+2.9°), segue Milano (+2.8°). 

"Siamo di fronte – sottolinea la Coldiretti – alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal caldo torrido al maltempo".

A preoccupare soprattutto gli agricoltori è la siccità: iI livello del Po a fine luglio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è più basso del 24% mentre i maggiori laghi del nord che servono a dissetare i campi della pianura padana sono in affanno su valori ben al di sotto della media. Nelle Marche i bacini hanno perso 1 milione di metri cubi d’acqua in una settimana, mentre resistono Lazio, Abruzzo, Sardegna. Critica la situazione in Sicilia mentre continuano a diminuire le riserve idriche negli invasi di Puglia dove le riserve di acqua sono scese sotto i 118 milioni di metri cubi (-91 milioni rispetto all’anno scorso) e in Basilicata dove sono rimasti circa 291 milioni (-64,26 milioni rispetto al 2019).

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sabato a 40 gradi: l'Italia boccheggia nel giorno più caldo

Today è in caricamento