rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Al via la sperimentazione / Israele

Israele sperimenta la quarta dose contro Omicron

Da lunedì mattina l'ospedale di Tel Aviv ha iniziato a somministrare il secondo richiamo a un ristretto numero di persone, i dati serviranno per capirne l'efficacia

Se in Italia le terze dosi hanno iniziato a essere somministrate con più rapidità e incisività in queste settimane festive, in Israele si pensa già alla quarta. Proprio oggi è infatti iniziata nel Paese una sperimentazione finalizzata a inoculare la quarta dose di vaccino anti Covid, o secondo booster, con l’obiettivo di arrestare l’avanzata, ormai dilagante, della variante Omicron.

A lanciare lo studio è l’ospedale Sheba di Tel Aviv, che in stretto contatto con il Ministero della Sanità coinvolgerà seimila persone over 60 o con sistema immunitario compromesso, inclusi 150 operatori sanitari della struttura ospedaliera: i partecipanti al 20 agosto avevano già ricevuto tutti la terza dose di vaccino, e l’obiettivo è verificare l’efficacia di una quarta a circa quattro mesi di distanza.

"La ricerca saggerà gli effetti della quarta dose sul livelli di anticorpi sulla prevenzione del contagio e controllerà la sua sicurezza - ha detto la professoressa Gili Regev-Yochay - Ci si aspetta che questo studio faccia luce sul vantaggio ulteriore di somministrare una quarta dose e ci porti a capire se e a chi valga la pena somministrarla”. Israele era anche stato tra i primi Paesi a procedere con la somministrazione della terza dose o dose booster, ed è il primo al mondo a partire con una ricerca sulla quarta.

Secondo i dati del ministero, circa il 63% dei 9,4 milioni cittadini israeliani ha ricevuto le prime due dosi di vaccino e quasi il 45% ha ricevuto la dose booster. Sono stati registrati quasi 2.000 casi di Omicron (confermati o sospetti) e le infezioni sono aumentate drasticamente nell'ultima settimana: anche il primo ministro Naftali Bennett si è messo in isolamento domenica dopo che la figlia di 14 anni, secondo la Reuter, è risultata positiva al Covid, con quella che secondo il suo ufficio è probabilmente la variante di Omicron.

Quarta dose, il Cts frena ma si alzano voci in favore

In Italia intanto le Regioni accelerano sulla terza dose, mentre ci sono ancora persone che non ne hanno ricevuta nemmeno una e si procede con la vaccinazione dei bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sulla possibilità d una quarta dose, però, il Comitato Tecnico Scientifico frena, anche in riferimento a over 60 e soggetti fragili.

“Al momento non ci sono ancora dati che giustifichino la quarta dose di vaccino anti Covid, perché non è ancora passato il tempo necessario di sorveglianza dopo la terza dose. Non abbiamo avuto ancora il tempo di capire se dopo la terza dose la difesa immunitaria crolla per cui c'è bisogno di una ulteriore dose - ha detto l'epidemiologo Donato Greco, componente del Cts, ospite di Sky Tg24 - La storia, in termini di vaccini, ci dice che la terza dose normalmente lascia una memoria immunitaria di lunga durata".

"Si sbaglia a prendere Israele come riferimento - ha proseguito Greco - perché ha una popolazione, ma soprattutto una situazione organizzativa, anche di tipo paramilitare, che non ha eguali in Europa. Per cui prenderlo come esempio è interessante, ma non è la stessa cosa che fare un paragone con altri Paesi quali Spagna, Francia o Inghilterra. Loro stanno correndo molto perché sono stati più colpiti di parecchi Paesi europei e dell'Italia, dunque la quarta dose è stata un'anticipazione, ma non ci sono ancora dati che la giustifichino".

Di parere diverso invece Walter Ricciardi, che ha invece caldeggiato l’ipotesi di procedere con una quarta dose già da maggio: “Ci sarà bisogno di una quarta dose, ma io la chiamerei richiamo - ha detto al Messaggero il consulente del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene all'università Cattolica di Milano - E comunque non si partirà prima di alcuni mesi, a maggio o giugno”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Israele sperimenta la quarta dose contro Omicron

Today è in caricamento