rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Anidride solforosa nell'aria / Spagna

Gas tossici dopo l'eruzione del vulcano, migliaia di persone in isolamento

Quasi il 40% della popolazione dell'isola di La Palma è isolata. Agli abitanti è stato chiesto di chiudere porte e finestre, sigillandole con il nastro adesivo

Continua l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja sull'isola di La Palma, alla Canarie. Circa 33mila persone sono state poste in isolamento a causa dei gas tossici potenzialmente letali sprigionati durante l'eruzione. Secondo i dati diffusi dall'istituto nazionale di statistica spagnolo si tratta del 38% della popolazione totale dell'isola.

La decisione presa dal governo riguarda i comuni di Los Llanos de Aridane, El Paso e Tazacorte. Agli abitanti è stato chiesto di ''chiudere porte, finestre e persiane per impedire all'aria di entrare'', applicando anche ''nastro adesivo alle giunture di porte e finestre''. È stato inoltre chiesto ''spegnere aria condizionata e riscaldamento'' perché ''la qualità dell'aria è estremamente sfavorevole per la presenza di anidride solforosa'', ha detto il governo regionale in una nota.

Il provvedimento d'emergenza è arrivato mentre i bambini sono a scuola per seguire le lezioni e per questo sono stati bloccati negli istituti, con i genitori che non possono andare a prenderli proprio per il divieto di spostamento. Anche una squadra dell'Istituto Vulcanologico delle Isole Canarie (Involcan) e della Guardia Civil ha dovuto lasciare l'area di eruzione del vulcano dopo che il sistema di allarme ha rivelato la presenza di gas tossici e potenzialmente letali. Avvistate carcasse di animali morti, tra cui rapaci, come riporta El Paìs.

La Cumbre Vieja de La Palma

L'eruzione del vulcano Cumbre Vieja è iniziata lo scorso 19 settembre, sconvolgendo l'isola. Oltre 7mila persone da allora sono state evacuate dalle loro case, alcune delle quali distrutte dalle colate di lava. Si tratta dell'eruzione più lunga che La Palma abbia mai conosciuto.

La Cumbre Vieja de La Palma è uno dei complessi vulcanici più attivi delle Isole Canarie: due delle ultime tre eruzioni registrate sulle isole hanno avuto luogo proprio in questa zona, quella al vulcano San Juan, nel 1949, e quella alla Teneguìa, nel 1971. L'attuale eruzione vulcanica ha due fessure, a circa 200 metri di distanza, e otto bocche attraverso le quali emerge la lava.

La casa del miracolo: è l'unica sopravvissuta alla furia della lava  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas tossici dopo l'eruzione del vulcano, migliaia di persone in isolamento

Today è in caricamento