rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica Trento

Perché Salvini ha puntato così tanto sulle elezioni in Trentino-Alto Adige

Ha fatto una campagna elettorale continua, al ritmo di decine di appuntamenti sul territorio, proprio nei giorni in cui a Roma la tensione sul dl fiscale saliva alle stelle

Non sono "solo" elezioni regionali. Un altro passo nell'avanzata della Lega che potrà pesare sugli equilibri nazionali. Per Salvini, la tornata elettorale in Trentino-Alto Adige, domenica 21 ottobre, rappresenta uno snodo fondamentale, tanto più dopo i venti di crisi durante i quali i due alleati di governo hanno mostrato i muscoli, dopo le tensioni sul dl fiscale.

Non a caso il leader del Carroccio ha fatto una campagna elettorale continua, al ritmo di decine di appuntamenti sul territorio. Piazze, bar, aziende, da Trento, a Mori, a Riva del Garda, Arco, Mezzocorona, Cles, Segno di Predaia, Cavalese, per finire a Bolzano. Avanti e indietro, non c'è località dove Salvini non abbia chiamato a raccolta gli elettori - che sono circa 800mila - chiedendo un voto per il cambiamento, puntando il dito contro i burocrati della Ue, a cominciare da Juncker: "Ogni voto dato alla Lega" diventerà "un messaggio ai signori di Bruxelles", assicura Salvini, spiegando che il "governo va avanti per cinque anni e non ci mandano a casa neanche se mandano le truppe di occupazione da Bruxelles, a Bolzano sapremmo come accoglierle".

Perché Salvini ha "puntato forte" su queste elezioni

Intanto, però, una vittoria netta del candidato della Lega per la provincia di Trento, che corre per il centrodestra, Maurizio Fugatti, sottosegretario alla salute, appoggiato da Fi, Fdl e Udc, sarebbe un segnale per Roma. Nel capoluogo della regione, l'exploit del sottosegretario leghista, non passerebbe inosservato, visto che la regione è stata finora una roccaforte del centrosinistra.

In casa Lega regna un grande ottimismo. Una tornata elettorale che "incoroni" la Lega primo partito (per distacco) con Forza Italia e Fratelli d'Italia sotto al 10 per cento e con il Movimento 5 stelle sotto al 20 per cento sarebbe vista dal Carroccio come una prova di forza, per disegnare nuovi equilibri sia a livello di centrodestra sia con gli alleati di governo del M5s.

Centrosinistra diviso

Il centrosinistra corre diviso e rischia di pagare a caro prezzo le divisioni: Ugo Rossi, presidente uscente, che nel 2013 ottenne il 58% di preferenze, è candidato con una propria lista (Patt, Partito autonomista trentino tirolese), dopo la rottura con il Pd. A Bolzano in pole per la vittoria c'è invece Arno Kompatscher, della Svp, che potrebbe riavere il mandato dagli elettori, ma per governare potrebbe aver bisogno di altri.

Elezioni regionali Trentino Alto Adige 2018: i sondaggi "vedono" il cambiamento

Nella precedente tornata, la Svp vinse con il 45,7% dei voti, eleggendo 17 consiglieri su 35, governando poi con il Pd. Qui per le alleanze di governo si dovrà attendere l'esito del voto, visto che il sistema elettorale per Bolzano, a differenza di Trento, è un proporzionale puro e le alleanze si faranno a urne chiuse. Fatto sta che i partiti autonomisti a Trento potrebbero per la prima volta finire all’opposizione, mentre a Bolzano il Südtiroler Volkspartei rischia di doversi alleare per la prima volta con il centrodestra, invece che con i tradizionali alleati di centrosinistra.

Guida al voto

Domenica 21 ottobre si vota a Trento e Bolzano per rinnovare i rispettivi consigli provinciali. Sono quasi 850mila gli elettori chiamati alle urne che dovranno scegliere 35 consiglieri per provincia. I 70 consiglieri eletti andranno a comporre ilparlamentino regionale che, a sua volta, eleggerà il presidente della Regione Trentino Alto Adige. Figura, quest'ultima, che per la prima metà della legislatura sarà scelta tra i consiglieri di lingua italiana, per la seconda, tra quelli di lingua tedesca. Nelle due province si vota in due momenti distinti con sistemi elettorali differenti. In Alto Adige i seggi saranno aperti dalle 7 alle 21 e lo spoglio inizierà la sera stessa del voto. In Trentino, invece, si potrà votare dalle 6 alle 22 e il risultato sarà noto il giorno dopo.

Salvini punta alla Padania? Domenica il Trentino e poi Piemonte ed Emilia

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Salvini ha puntato così tanto sulle elezioni in Trentino-Alto Adige

Today è in caricamento