Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Migranti, sbarchi record ma dall'Europa nuovo stop agli aiuti all'Italia

Il 'no' di Frontex all'Italia, sull'apertura dei porti europei mentre sulle nostre coste gli sbarchi raggiungono un nuovo record: 85mila in 6 mesi e secondo i numeri del Viminale il diritto di asilo vale per pochissimi

L'ipotesi di consentire alle navi dell'operazione Triton di sbarcare i migranti in porti diversi da quelli italiani è "una questione complessa per diverse ragioni, soprattutto politiche, e non spetta a Frontex risolvere problemi politici". Lo ha detto il direttore dell'agenzia europea per il controllo delle frontiere e delle coste, Fabrice Leggeri, a margine dell'audizione al Parlamento europeo sull'emergenza migranti in Italia. "Frontex si occupa delle questioni operative e giuridiche -ha spiegato - Le autorità italiane hanno formulato la richiesta ma  non ho registrato alcuna disponibilità da parte degli altri Paesi ad accogliere sbarchi di migranti nei loro porti. Un piano operativo deve avere l'accordo di tutti i Paesi partecipanti all'operazione Triton, all'unanimità".

Macron: La Francia non accoglierà migranti economici"

La Francia "è solidale" con l'Italia riguardo alla emergenza della gestione dei migranti, ma ribadisce che non accoglierà i migranti economici. Lo dice il presidente francese, Emmanuel Macron, a Trieste per il vertice sui Balcani. 

85mila migranti in Italia in 6 mesi

unchr data-2

Dall'inizio dell'anno a oggi sulle coste italiane sono sbarcati 85.217 migranti, l'8,90% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (78.255). Al 27 giugno, i minori stranieri non accompagnati sbarcati quest'anno salgono a 9.761. Ad aggiornare il dato è il ministero dell'Interno, secondo cui i porti maggiormente interessati dagli arrivi nel periodo in questione sono, nell'ordine, Augusta (13.221), Catania (10.254), Pozzallo (7.834), Reggio Calabria (7.087), Palermo (5.799), Vibo Valentia (5.229), Trapani (5.170), Lampedusa (5.168), Messina (4.319) e Salerno (4.112).

Da dove vengono i migranti

da dove migranti-2
L'Infografica di Centimetri illustra i paesi di provenienza degli sbarcati in Italia nel 2017, Roma, 8 Luglio 2017. ANSA/ centimetri

I Paesi di origine dei migranti - sulla base di quanto dichiarato al momento dello sbarco - sono Nigeria (14.504), Bangladesh (8.268), Guinea (7.844), Costa D'Avorio (7.455), Gambia (5.022), Senegal (4.914), Mali (4.862), Eritrea (4.553), Marocco (4.190) e Sudan (4.051). .

Frontex: "Stati Ue non disponibili a offrire i porti"

"Ho sentito la richiesta dell'Italia, ma non ho registrato alcuna disponibilità da parte degli altri Paesi ad accogliere sbarchi di migranti nei loro porti": lo ha detto il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri, a margine della sua audizione all'Europarlamento di Bruxelles il giorno dopo l'incontro a Varsavia sulla modifica del piano operativo dell'operazione Triton nel Mediterraneo centrale.

Già nei giorni scorsi, e in particolare in occasione del Consiglio dei ministri degli Interni Ue di Tallinn, la scorsa settimana, diversi paesi avevano espresso dubbi e perplessità, se non un'aperta opposizione, all'idea italiana di chiedere che anche altri porti europei accolgano le imbarcazioni delle operazioni Ue che salvano migranti nel Mediterraneo centrale.

Secondo la richiesta presentata formalmente ieri dall'Italia alla riunione del Consiglio di gestione di Frontex a Varsavia, il nuovo piano operativo per l'operazione Triton, che a fine 2014 ha sostituito quella nazionale Mare Nostrum, dovrebbe prevedere proprio questa possibilita': l'utilizzo di porti di altri paesi Ue oltre che di quelli italiani in caso di flussi massicci di migranti. Ma, come ha spiegato Leggeri, tale piano "deve essere concordato fra Italia, altri Stati e Frontex e gli Stati che partecipano devono essere d'accordo con il piano operativo", che devono approvare "all'unanimità".

Luigi di Maio: "Renzi ha mentito"

Stiamo incontrando il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri. Ci ha confermato, dopo averlo chiarito anche in audizione al Parlamento Ue, che Triton, voluta da Renzi, prevede che tutti i migranti siano portati in Italia. Questa è la verità: ci hanno svenduti per 80 euro trasformandoci nel più grande porto d'Europa, pensando di poterci trattare come gli scemi, convinti che saremmo rimasti in silenzio". Lo scrive, in un post su Facebook, il vicepresidente della Camera M5S Luigi Di Maio, in queste ore a Bruxelles.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, sbarchi record ma dall'Europa nuovo stop agli aiuti all'Italia

Today è in caricamento