Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Renzi in tour: "Nel 2016 via l'Imu e la Tasi per tutti"

Il premier dal palco di Rimini: "L'Italia è ferma da vent'anni. Le riforme da sole non bastano, ma sono la base per la ripresa". Quindi, la soluzione da Pesaro: "Contro la crisi, l'Italia deve tornare a investire su se stessa"

A destra, Renzi a Rimini. A sinistra le proteste a L'Aquila

RIMINI - L'Italia ha vissuto gli ultimi 20 anni impegnata in una "rissa permanente, ideologica" e ora il governo vuole "rimportare il paese in pari". Lo ha detto il premier Matteo Renzi parlando al Meeting di Cl a Rimini. "L'Italia ha trasformato quella che chiamano seconda repubblica in una rissa permanente, ideologica" restando "ferma, impantanata in discussioni sterili" ha proseguito il presidente del Consiglio durante la kermesse di Comunione e Liberazione. 

ALLA PLATEA - Quindi, rivolto alla platea: "Voi avete spesso applaudito gli uni e a volte anche gli altri. Ma ritengo che il berlusconismo e per alcuni aspetti l'antiberlusconismo abbiamo schiacciato il tasto pausa. Le riforme che stiamo portando avanti sono un corso accelerato per riportare l'Italia in pari". C'è oggi una "grande possibilità che si apre per l'Italia: essere la terra delle possibilità, non dei rimpianti" ha poi affermato Renzi.

"CI VUOLE CORAGGIO" - "Quando ci domandiamo che tipo di strategia abbiamo sull'Europa dobbiamo avere il coraggio di dirci che su questo abbiamo perso 20 anni, quando parliamo del Mediterraneo parliamo non di una frontiera dell'Europa ma del cuore dell'Europa. Ma in questi anni non c'è stata l'attenzione politica di considerare il Mediterraneo il cuore dell'Europa" ha proseguito il premier assicurando che "rispetto all'immigrazione non cederemo al messaggio che vuole trasformare l'Italia nella terra della paura. Possiamo perdere tre voti ma prima ci occupiamo di come salvare vita. Non è buonismo ma umanità".

L'Europa si è allargata ma ha guardato in direzione strabica, dobbiamo avere il coraggio di dire che dei Sud in questi anni si è fatto un racconto macchiettistico, totalmente negativo, come fosse il set di una fiction andata male.

DA PESARO SU "IMU E TASI" - "Il prossimo anno togliamo Tasi e Imu per tutti. Non è possibile continuare questo giochino", ha detto il premier intervenendo, poche ore dopo, a Pesaro: "In italia la tassazione è esagerata, bisogna abbassare le imposte, ma per fare quetso non basta un anno. Abbattere le tasse restituisce equità sociale e non lo si fa per guadagnare consensi".

L'AQUILA, PROTESTE E SCONTRI -  Decine di persone hanno "accolto" il premier Matteo Renzi alla sede del Gran Sasso Institute dopo che, per motivi di ordine pubblico, si era deciso di annullare l'incontro previsto in municipio. La polizia è stata costretta a effettuare una carica di alleggerimento contro i manifestanti che hanno acceso fumogeni e lanciato uova contro gli agenti di polizia in tenuta antisommossa. A questo punto è partita la carica di alleggerimento dei poliziotti che hanno allontanato i contestatori a circa duecento metri di distanza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi in tour: "Nel 2016 via l'Imu e la Tasi per tutti"

Today è in caricamento