Giovedì, 15 Aprile 2021
Roma

Roma, frizioni nel M5s: "Tutto bloccato, il Governo lavora e il Comune dorme"

Dopo gli accordi con la Cina festeggiati da Di Maio, i pentastellati devono tornare alle 'dolenti note' relative a una presunta macchinosità della gestione della Capitale. I vertici confermano la fiducia in Raggi, ma trapela irritazione. Bonafede: "Non siamo forza politica impreparata"

Dopo la giornata di sabato, segnata dalla storica firma del memorandum Italia-Cina per la nuova 'Via della Seta', festeggiata come un successo diplomatico da Luigi Di Maio e dai 5 Stelle, i pentastellati devono tornare alle 'dolenti note' capitoline. La scorsa settimana, difficile per il Campidoglio perché scandita dall'arresto del presidente del Consiglio comunale Marcello De Vito e dall'indagine per corruzione aperta nei confronti dell'assessore allo Sport Daniele Frongia.

Roma, M5s conferma fiducia in Virginia Raggi

In casa M5s c'è la preoccupazione che l'inchiesta sullo stadio possa mietere nuove 'vittime'. I vertici del Movimento hanno confermato la fiducia in Raggi anche se, racconta una fonte stellata di alto grado, "l'irritazione è forte" e l'umore di Di Maio non è dei migliori, volendo ricorrere a un eufemismo. Il motivo del malumore M5s, viene spiegato all'Adnkronos, riguarderebbe soprattutto la massiccia mole di investimenti per la città da parte di Cassa depositi e prestiti (circa 500 milioni) rimasta "paralizzata". E la colpa - racconta sempre la stessa fonte all'agenzia di stampa - viene attribuita a una certa macchinosità della gestione capitolina.

Tra gli investimenti sono compresi anche i soldi destinati alla riqualificazione delle ex caserme ma - si sfoga l'esponente pentastellato - "qui è tutto bloccato, il Governo lavora mentre il Comune dorme" e certamente le inchieste che stanno gettando nel panico il M5S romano "non aiutano". Intanto Di Maio 'si gode' i riflettori che oggi si sono accesi su Villa Madama per la firma del Mou Italia-Cina. "Un giorno storico" per il Made in Italy, festeggia il vicepremier grillino. Che alle perplessità di Salvini ("non mi si dica che in Cina c'è libero mercato...") replica con una stoccata: "Lui ha il diritto di parlare, io il dovere di fare i fatti".

Cina-Italia, firmati gli accordi e Di Maio esulta: "Obiettivo raggiunto"

Roma, Bonafede: "Raggi andrà avanti"

"Il Movimento 5 Stelle ha l'orgoglio e l'onore di poter governare una città meravigliosa come Roma. Siamo consapevoli della difficoltà della sfida e delle insidie che ci sono a ogni passo che si fa per riportare Roma al livello che merita. Ma non si può parlare di una forza politica impreparata". A sottolinearlo è il ministro della Giuistizia, Alfonso Bonafede, ospite dell'Intervista di Maria Latella su Sky Tg24. "Il sindaco Virginia Raggi andrà avanti con la determinazione che ha contraddistinto questi primi tre anni di governo", ha assicurato.

Arresto De Vito, nel M5s è l'ora dell'orgoglio: "Noi siamo diversi"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, frizioni nel M5s: "Tutto bloccato, il Governo lavora e il Comune dorme"

Today è in caricamento