Lunedì, 20 Settembre 2021
SALUTE

Approvato il primo salmone OGM: ecco cosa c'è da sapere

Dopo decenni di attesa (e polemiche) la FDA americana approva il nuovo "supersalmone"

 Approvato il "supersalmone" geneticamente modificato. Si tratta del primo animale OGM approvato per l'alimentazione umana dalla FDA (Food and Drug Administration) e per ora riguarda solamente gli Stati Uniti. Cos'ha di particolare?

Cresce molto più velocemente, ma mantiene la stessa qualità della carne. Il fattore positivo è che crescendo più in fretta, consuma meno cibo e quindi da un lato si permette una riduzione del costo e un accesso maggiore per le popolazioni, dall'altro è "più sostenibile" anche a livello ambientale, considerato che il salmone per crescere ha bisogno di molte proteine (generalmente pesci più piccoli).

Com'è stato ottenuto questo salmone OGM? Come descritto su IlPost.it, i ricercatori dell’AquaBounty, azienda statunitense che si occupa di biotecnologie, hanno inserito un gene dell’ormone della crescita, proveniente dal salmone reale, e l'hanno reso sempre attivo ad alti livello, grazie a un gene presente in un altro pesce. Per questo motivo i salmoni crescono in 18-24 mesi, invece che in 30.

La richiesta di approvazione è partita nel lontano 1996 e si è trascinata dietro molte polemiche, che non accennano a diminuire. Sarà sicuro?

Fortunatamente prima dell'approvazione sono stati numeri i test di controllo per verificare che non ci fossero rischi di salute per l'essere umano e le risposte sono confortanti: nessun rischio diverso da un normale salmone (vedi rapporto completo).

Un'altra questione importante riguarda l'ambiente: quali potrebbero essere gli effetti sull'ecosistema? Anche in questo caso i ricercatori non sono stati sprovveduti e i salmoni sono stati resi appositamente sterili. Non saranno salmoni liberati in mare aperto, ovviamente, ma si tratta di una procedura di sicurezza per evitare qualsiasi possibile ripercussione.

Il nuovo salmone, per il momento, potrà comunque essere allevato solo in due specifici stabilimenti, in Canada e uno a Panama, e secondo specifiche linee guida di isolamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il primo salmone OGM: ecco cosa c'è da sapere

Today è in caricamento