Domenica, 13 Giugno 2021
Ambizioni e entusiasmo

Lawrence Stroll carica la Aston Martin: "Non credo che Vettel si sia dimenticato come si guida"

Il patron dell'ex Racing Point conferma le ambizioni del team e carica il pilota che arriva dal team Ferrari in cerca di riscatto

BWT Racing Point Formula One Team

La Aston Martin è un team ambizioso e ha un grande obiettivo: quello di vincere il Mondiale di F1. Al momento l'impresa è molto difficile anche per il team che eredita un po' del fascino di James Bond. Il dominio di Lewis Hamilton e della Mercedes sembra difficilmente contrastabile, almeno nell'immediato.

Ma il patron del team, il multimilionario canadese Lawrence Stroll ci crede e per realizzare il suo sogno ha scommesso sul rilancio di quello che è stato il grande avversario di Lewis Hamilton, Sebastian Vettel che deve assolutamente rilanciarsi dopo le ultime prestazioni opache con la Ferrari.

Nell'intervista che ha concesso alla BBC, Lawrence Stroll ha avvertito il resto del paddock:

"Il mio obbiettivo in Formula 1 - come con le altre società che ho avuto - è quello di vincere. La F1 è un processo che richiede anni per avere successo. Non è una cosa dall'oggi al domani: nessun business viene costruito dall'oggi al domani".

Poi il patron dell’ex Racing Point che da quest’anno si chiama Aston Martin definisce in maniera molto chiara l’obiettivo per questa stagione: “Voglio riprendere da dove avevamo interrotto l'anno scorso ed essere più forti. Abbiamo ottenuto diversi podi e abbiamo conquistato una vittoria. Mi piacerebbe quest'anno avere molti più podi e un'altra vittoria o due, lottando passo dopo passo per ottenere sempre più vittorie ", ha  dichiarato.

Stroll sembra avere le idee molto chiare su come riuscirà a vincere il Mondiale di F1: “Dal 2022 ci saranno nuove regole: siamo qui per vincere, ecco perché sono qui. Ho la capacità di dare al team le risorse di cui abbiamo bisogno per vincere. Cosa dovremmo fare di diverso per diventare campioni del mondo?”

Entusiasmo per l’arrivo di Vettel

Anche il direttore tecnico del team, Andy Green, è molto fiducioso in vista della prossima stagione. Il fatto che non ci siano cambiamenti dal punto di vista regolamentare è visto in casa Racing Point come un vantaggio per poter riprendere sulla scia dei buoni risultati ottenuti al termine della stagione.

Lawrence Stroll non vede l'ora di vedere Sebastian Vettel al volante della sua Aston Martin. "Sapete quanto è importante per i piloti l'aspetto psicologico. L'anno scorso per Sebastian è stata davvero dura, dato che ha perso il posto prima dell'inizio della stagione. Aveva una macchina che era difficile da guidare per lui e non si adattava al suo stile di guida. Abbiamo già visto delle difficoltà simili nel suo ultimo anno in Red Bull (nel 2014). Però è un quattro volte campione del mondo. Non credo che si sia dimenticato come si guida in un solo anno. Ha un'etica del lavoro che non è seconda a nessuno all'interno del paddock".

Lawrence Stroll crede che tutti all'interno del team potranno trarre vantaggio nel lavorare insieme a un campione del mondo: “Uno dei modi in cui diventeremo campioni del mondo è far pensare e agire i miei ragazzi come campioni del mondo. E il modo per farlo è portare un quattro volte campione del mondo nella squadra. Porterà la squadra nella direzione in cui vogliamo essere. Non sono preoccupato per quello che è successo nel 2020. Conosco bene Sebastian e ho fiducia al 100% in lui e sono convinto che farà un lavoro fantastico con noi. È più motivato che mai".

Stroll senior pensa che il primo che potrà imparare da Vettel sia il figlio Lance che “ha grande talento e capacità. Nella passata stagione ha conquistato la prima pole position per la Racing Point e ha ottenuto 2 podi.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lawrence Stroll carica la Aston Martin: "Non credo che Vettel si sia dimenticato come si guida"

Today è in caricamento