rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
I blitz

I fiumi d'Italia si tingono di verde: dal Po al Tevere, cosa è successo

La protesta di Extinction Rebellion contro i leader mondiali riuniti negli Emirati Arabi per la conferenza sul clima: "Basta promesse tradite, sul clima agire adesso"

Dai Navigli di Milano al Tevere a Roma, passando per il Canal grande a Venezia. Una serie di corsi d'acqua tra i più noti in Italia si sono tinti di verde fluorescente. La ragione è l'inquinamento, anche se per fortuna non riguarda direttamente i fiumi e i canali interessati: a "dipingerli" sono stati gli attivisti di Extinction rebellion, i quali hanno voluto sollevare l'attenzione sui negoziati in corso ad Abu Dhabi alla conferenza sul clima delle Nazioni unite, la Cop28.

"La Cop28 è ospitata dagli Emirati Arabi Uniti, uno Stato la cui economia si regge sul petrolio - scrivono su Facebook gli attivisti veneziani, che si sono calati dal Ponte di Rialto - (La conferenza) è presieduta dall’amministratore delegato di una compagnia petrolifera e si è svolta sotto l’assedio dei 2400 lobbisti del fossile invitati a partecipare. E questa Cop è l’ultima di altre 27, 27 anni di fallimenti in cui le emissioni non hanno fatto altro che crescere, e in cui non sono mai stati presi accordi vincolanti per ridurle. Siamo stanchi, non ne possiamo più di essere presi in giro dai nostri governi". 

Da qui, la decisione di denunciare il rischio di un nuovo fallimento politico per il clima. I blitz sono stati realizzati in diverse parti d'Italia, e la forma di protesta più comune (ma non la sola) è stata quella di dipingere le acque di fiumi e canali di verde. "Il colorante usato - rassicurano gli attivisti veneziani - è semplice fluoresceina. Un sale innocuo usato da idraulici come tracciante e addirittura per segnalare la posizione di subacquei dispersi in mare. Tra qualche ora, queste acque torneranno come prima. Il colore dei nostri mari e dei nostri fiumi, però, continuerà a cambiare man mano che le temperature continueranno ad aumentare'', aggiungono.

Il paesino che ha deciso di spostarsi per evitare l'inondazione

Insieme a Venezia, anche a Roma e Milano l'acqua si è tinta di verde: è successo presso l'isola Tiberina, che è stata circondata dalle acque verdi del Tevere, e lungo i Navigli. A Bologna alcuni canotti sono stati rilasciati nel famoso canale del Reno che passa in centro città, noto come "la piccola Venezia", anch'esso poi dipinto di verde. A Torino, è comparsa una "casa affondata" in mezzo al Po, di fronte ai Murazzi. Nel frattempo, mentre le acque del fiume si tingevano di verde, uno striscione di 45 metri quadri è stato srotolato dal ponte Vittorio Emanuele I di Piazza Vittorio, con la scritta "Il governo parla, la terra affonda". Anche nelle strade del centro di Bari questo pomeriggio "un gruppo di persone ha distribuito volantini per richiamare l'attenzione sul grave livello di emergenza ecoclimatica e per far conoscere" Extinction Rebellion.

Altre notizie su clima e ambiente su Today
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I fiumi d'Italia si tingono di verde: dal Po al Tevere, cosa è successo

Today è in caricamento