Mercoledì, 4 Agosto 2021
I dati epidemiologici

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 15 luglio 2021: 2.455 contagi e 9 morti. Aumentano i pazienti in terapia intensiva

Continua invece a scendere il numero dei ricoverati nei reparti ordinari. Male Veneto, Lazio e Sicilia

Foto di repertorio

Coronavirus, intorno alle 17 come sempre l'aggiornamento sulla situazione epidemiologica in Italia con tutti i numeri riportati nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 15 luglio 2021. Sono 2.455 i casi registrati su 190.922 tamponi antigenici e molecolari  per un tasso positività che sale all'1,28%. Nove le vittime. Ieri erano stati rilevati 23 decessi e 2.153 nuovi casi, più del doppio rispetto ai 1.010 accertati il mercoledì precedente. Continua a scendere il numero dei ricoverati nei reparti ordinari, ma risale quello del terapie intensive, +2 rispetto a ieri. Gli ingressi del giorno nei reparti di area critica sono stati 11. Tra le regioni spiccano il dato del Veneto, 318 casi, e di Lazio e Sicilia (353).

L'epidemia dunque torna a correre. Lo dimostra banalmente il dato dei contagi registrati tra lunedì e giovedì.

  • questa settimana: 7.030
  • scorsa settimana: 3.791
  • due settimane fa: 2.726

L'ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe sull'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia rileva nella settimana dal 7 al 13 luglio, rispetto alla precedente, un incremento del 61,4% di nuovi casi (8.989 contro 5.571); si confermano invece in calo i decessi (104 contro 162) e i casi attualmente positivi. Il presidente di Gimbe Nino Cartabellotta fa inoltre notare che l'incremento dei casi è probabilmente "sottostimato da un'attività di testing in continuo calo, che rende impossibile un tracciamento adeguato dei contatti".  Nel dettaglio, dall'inizio di maggio il numero di persone testate settimanalmente si è iridotto del 56,3%, passando da 662.549 a 289.869.

Coronavirus: il bollettino di oggi giovedì 15 luglio 2021

In basso i dati aggiornati sulla situazione epidemiologica al 15/07/2021 e la tabella (anche in Pdf) della Protezione Civile.

  • Nuovi casi: 2.455
  • Totale casi: 4.278.319
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 190.922
  • Attualmente positivi: 40.900, -800
  • Ricoverati con sintomi: 1.089, -19
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 153, +2
  • Ingressi in terapia intensiva: 11
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 9
  • Totale deceduti: 127.840
  • Totale Dimessi/Guariti: 4.109.579, +3.264

Il bollettino del 15 luglio in PDF

bollettino coronavirus oggi 15 luglio 2021-2

Regioni - totale casi, attuali e incremento

  • Lombardia: 844.692 (7.877) (381)
  • Veneto: 427.322 (5.745) (318)
  • Campania: 426.544 (6.908) (234)
  • Emilia-Romagna: 388.073 (2.257) (167)
  • Piemonte: 363.512 (838) (68)
  • Lazio: 348.000 (2.390) (353)
  • Puglia: 253.999 (1.651) (42)
  • Toscana: 245.342 (1.567) (173)
  • Sicilia: 234.275 (4.140) (353)
  • Friuli Venezia Giulia: 107.188 (231) (21)
  • Marche: 104.147 (1.391) (40)
  • Liguria: 103.701 (230) (31)
  • Abruzzo: 75.285 (928) (50)
  • P.A. Bolzano: 73.445 (153) (22)
  • Calabria: 69.475 (1.986) (32)
  • Sardegna: 57.913 (1.264) (112)
  • Umbria: 56.993 (617) (20)
  • P.A. Trento: 45.875 (87) (23)
  • Basilicata: 27.059 (544) (5)
  • Molise: 13.776 (77) (10)
  • Valle d'Aosta: 11.703 (19) (0)

I casi di coronavirus regione per regione

Sono 381 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Lombardia, senza alcun decesso per il secondo giorno consecutivo. I nuovi tamponi effettuati sono 32.332, per un tasso di positività dell'1,1%. I dati diffusi dalla Regione segnalano 29 persone (-3) in terapia intensiva. I ricoverati non in terapia intensiva sono 128 (+5). Questi i nuovi casi per provincia: Milano 130 di cui 77 a Milano città; Bergamo 18; Brescia 23; Como 25; Cremona 13; Lecco 6; Lodi 17; Mantova 28; Monza e Brianza 26; Pavia 21; Sondrio 2; Varese 43.

L'Unita' di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 68 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 6 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 13.587 tamponi eseguiti, di cui 9.075 antigenici. Dei 68 nuovi casi, gli asintomatici sono 31 (45,6%). I casi sono 10 di screening, 47 contatti di caso, 11 con indagine in corso, 2 importati e uno dall'estero.Il totale dei casi positivi diventa quindi 367.540, fi cui 29.644 Alessandria, 17.520 Asti, 11.546 Biella, 53.015 Cuneo, 28.334 Novara, 196.700 Torino, 13.763 Vercelli, 13.008 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.507 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.503 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

In Veneto sono stati rilevati 318 nuovi casi e un decesso. Il totale dei contagi a inizio epidemia sale a 427.322. Aumentano anche gli attualmente positivi (+253) e i pazienti in terapia intensiva, +2, stabile invece la situazione nei reparti ordinari. 

Continuano a salire i contagi in Emilia-Romagna, mentre resta a zero il numero dei decessi e cala (seppur di poco) il numero dei ricoveri. Oggi sono 167 i casi in più rispetto a ieri, su un totale di 15.749 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (di cui 7.230 molecolari e 8.519 rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti sale dunque allo 1,1%. Dei 167 nuovi contagi, 31 sono asintomatici. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 29,8 anni. Non si registrano nuovi decessi, così come è stabile il numero di pazienti in terapia intensiva (14). Sono quattro in meno invece i ricoverati negli altri reparti Covid (140 in tutto).

In Toscana 173 nuovi casi di Coronavirus, su 6.226 tamponi molecolari e 5.085 antigenici rapidi, un morto e 86 guariti. Lo riporta il bollettino giornaliero trasmesso dalla Regione alla Protezione civile nazionale. Nelle ultime 24 ore sale sensibilmente il tasso dei positivi che tocca l'1,5% in rapporto al totale dei tamponi e il 3,4% in relazione ai nuovi soggetti controllati. In lieve risalita anche la pressione ospedaliera. I pazienti in cura nelle aree Covid sono attualmente 77 (sei in più rispetto a ieri), di cui 15 in terapia intensiva (uno in più).

In Umbria il bollettino fa registrare 20 positivi e nessun decesso, mentre i guariti sono 29.  Al 15 luglio sono 8 (-1 rispetto al 14 luglio) i ricoverati negli ospedali dell'Umbria, di cui 1 (dato invariato) in terapia intensiva. 

Nel Lazio i registrano 353 nuovi casi positivi (+145) e 1 decesso (dato stabile). I ricoverati sono 105 (-16), le terapie intensive 25 ( = ), mentre i guariti 190. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 1,3%. I casi a Roma città sono a quota 178.

Leggera risalita nel numero di nuovi casi di positività in Abruzzo. I contagi sono 50 su 2.466 tamponi molecolari e 1.932 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.13 per cento. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 928 (-7 rispetto a ieri). 24 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 903 (-6 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Oggi in Puglia sono stati effettuati 6.085 tamponi e sono stati registrati 42 contagi: 5 in provincia di Bari, 6 in provincia di Brindisi, 2 nella provincia Bat, 7 in provincia di Foggia, 15 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione. Un caso è stato attribuito a provincia non nota. Ieri i nuovi casi erano 44 su 6.083 tamponi. Sono stati registrati 2 decessi, uno in provincia di Bat e uno in provincia di Lecce. Ieri i morti erano tre. In tutto hanno perso la vita 6.658 persone.

In Campania sono stati accertati 234 nuovi positivi su 8.590 tamponi molecolari effettuati, con una percentuale di test positivi pari al 2,72%, ovvero +0,6% da ieri. I test antigenici effettuati sono stati invece 4.431. Si registra un solo decesso.

La Sicilia passa da 288 nuovi positivi a 353, con (quasi) lo stesso numero di tamponi eseguiti. E' il dato più importante che emerge dal consueto bollettino diramato dal ministero della Salute e viene fuori proprio mentre si ritorna a parlare di un ritorno della Sicilia in zona gialla. Saranno decisive le prossime settimane. I contagi individuati oggi sono stati dunque 353 su 12.079 tamponi processati (ieri erano stati 11.939). Il tasso di positività schizza al 2,9 (ieri era al 2,4%). La buona notizia è che non è stato registrato alcun decesso. Pertanto il totale delle persone che hanno perso la vita in Sicilia dall'inizio della pandemia rimane fermo a quota 6.006. Sono 171 i guariti nelle ultime 24 ore.

Un nuovo decesso e altri 112 casi di positività in Sardegna, dove la Regione - visti i numeri, in netta risalita, delle ultime settimane - sta ipotizzando nuovi controlli agli arrivi nell'Isola. Nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registra una decesso, mentre sono 5.620 i test in più eseguiti. I ricoveri ospedalieri sono 42 pazienti (-6 rispetto al report precedente), 3 in terapia intensiva (+2).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 15 luglio 2021: 2.455 contagi e 9 morti. Aumentano i pazienti in terapia intensiva

Today è in caricamento