Multato mentre va ad assistere il padre morente, sanzione annullata dopo i controlli

Al momento del controllo l’uomo non aveva potuto fornire la documentazione. Un successivo controllo ha accertato la veridicità e la drammaticità della situazione e quindi la sanzione è stata annullata

Sanzione annullata per un uomo multato dai carabinieri che lo avevano fermato a un controllo mentre andava ad assistere il padre in fin di vita.

Nella concitazione di mettersi in viaggio da Pietra Ligure (Savona) per raggiungere la provincia di Pavia e arrivare dal padre, l’uomo aveva dimenticato di portare con sé la documentazione necessaria. Quando i carabinieri di Santa Giulietta (Pavia) lo hanno fermato, l’uomo ha dichiarato di essere il beneficiario della legge 104 per assistere il padre malato terminale. Al momento del controllo, i militari gli hanno chiesto la documentazione ma l’automobilista ligure non è stato in grado di fornirla e a quel punto è scattata la sanzione per il mancato rispetto delle regole previste per evitare la diffusione del coronavirus.

La sanzione però non è stata notificata, in attesa del controllo che i militari hanno fatto oggi a Belgioioso (Pavia), presso l’abitazione del padre, come spiega MilanoToday. I carabinieri hanno avuto conferma dall’altro figlio che l’uomo multato stava affettivamente arrivando da Pietra Ligure per dargli il cambio nell’assistenza al genitore. La sanzione quindi è stata annullata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accompagnano la figlia alla visita dopo il trapianto: multati ma poi arrivano le scuse 

Qualche giorno fa una uomo di Grosseto si è visto comminare dalla polizia stradale una multa di 533 euro per violazione delle disposizioni anti coronavirus, mentre stava accompagnando la figlia a una visita di controllo dopo un trapianto. In auto con lui, oltre alla bambina, c’era anche la moglie. Troppi, secondo la stradale, che ha quindi multato il capofamiglia. L’uomo aveva spiegato agli agenti che la bambina voleva avere la mamma vicino nel reparto dell’ospedale e che la donna, neopatentata, non se la sentiva di guidare e per questo era stato necessario mettersi in viaggio tutti insieme. Ventiquattrore dopo il fatto, dopo che la vicenda era finita sui giornali, la multa è stata annullata e alla famiglia sono arrivate le scuse della stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm di Conte: ecco le nuove misure dal 14 luglio

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 11 luglio 2020

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento