rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024

La recensione

Marianna Ciarlante

Giornalista

Glamorous su Netflix è una bellissima ventata di leggerezza

Glamorous arriva su Netflix segnando il grande ritorno sul piccolo schermo di un'attrice che ha fatto la storia delle serie tv, Kim Cattrall che, con il suo personaggio di Samantha Jones in Sex and the City è diventata l'icona dell'essere "glam" o, meglio, "fabulous". Oggi, dopo 19 anni dal debutto della serie che ha consacrato il suo successo, Kim Cattrall torna come protagonista di un nuovo titolo Netflix, una commedia romantica sul mondo del make-up che prende ispirazione da diversi titoli di successo, dalla stessa Sex and the City Emily in Paris, da Il diavolo veste Prada Ugly Betty. Glamorous è una serie, di dieci episodi, che ci trascina nel mondo della cosmetica, dei trucchi, di eye liner e illuminanti, di bellezza esteriore ma soprattutto interiore e che, tra storie di affermazione personale, intrighi d'amore, aziende da salvare e, soprattutto, tanta creatività, ci coinvolge al punto di non riuscire più a farne a meno diventando il perfetto guilty pleasure dell'estate.

Fresca, adorabile, coinvolgente, Glamorous è una serie di cui si aveva bisogno, un titolo che si forma sulle classiche componenti di una commedia romantica moderna con una particolare attenzione al tema dell'inclusività e dell'affermazione del proprio sé, e gira attorno alla storia di Marco Mejia, un giovane di genere non dichiarato la cui vita sembra essere in sospeso finché non inizia a lavorare per la leggendaria magnate del makeup Madolyn Addison. Per la prima volta, Marco ha la possibilità di mettere a fuoco ciò che vuole dalla vita, la sua identità e cosa significhi per lui essere queer. 

Nella sua semplicità, Glamorous riesce a essere efficace, riesce a catturare l'attenzione del pubblico e a far entrare in un mondo di finzione dal quale non ha più voglia di uscire grazie al carisma dei suoi personaggi, tra loro molto variegati ma ognuno con un ruolo ben preciso e funzionale nella storia, a una trama ben strutturata e coinvolgente. Ma più di tutto, ciò che rende Glamorous una serie della quale non si riesce più a fare a meno è la sua irresistibile leggerezza.  

Tra piccoli colpi di scena, crisi d'identità, amori che non decollano e tutto il fascino del mondo del make-up che riesce a trasformare in magia qualsiasi cosa, da un viso spento e addormentato all'umore di chi non riesce a trovare uno spiraglio di positività nella sua vita, Glamorous è una serie che riesce a colorarci l'umore e porta una bellissima ventata di leggerezza e, dopo tante serie drammatiche, distopiche, post-apocalittiche e titoli profondi sul senso della vita, un po' di spensieratezza era tutto ciò di cui avevamo bisogno.

Voto: 7 e mezzo

Glamorous, la spiegazione del finale

Si parla di

Glamorous su Netflix è una bellissima ventata di leggerezza

Today è in caricamento